MACISTE ALLA CORTE DELLO ZAR

ITALIA - 1964
All'estremo limite dell'Asia centrale, sottoposta al potere del feroce Zar Nicolaiev, un gruppo di speleologi scopre in una caverna un sarcofago contenente il corpo di un giovane gigante. Alla luce e al calore del sole il corpo si rianima ed il gigante, chiamato Maciste, dimostra di possedere una forza straordinaria. Lo Zar pensa subito di sfruttare per proprio tornaconto l'eccezionale vigore del gigante. Soltanto Sonia, una fanciulla di corte, s'interessa veramente a lui e, grazie alle sue amorose attenzioni, Maciste capisce la crudeltà dello Zar. Questi lo fa arrestare quando, in seguito ad una nuova dimostrazione della sua potenza, il popolo cerca di avvicinare Maciste per metterlo a capo della rivolta contro lo Zar. Però Sonia riesce ad avvertire il gigante e questi, al segnale convenuto, inizia una serie di azioni contro i soldati dello Zar che verrà fatto prigioniero dal gigante e consegnato ai capi rivoltosi. Ora la popolazione, liberata dall'oppressione, può guardare a Maciste come al simbolo della giustizia.

CAST

NOTE

- TANIO BOCCIA E' ACCREDITATO COME AMERIGO ANTON.

- KIRK MORRIS E' LO PSEDONIMO DI ADRIANO BELLINI

- TANIO BOCCIA NON E' ACCREDITATO NEI TITOLI COME MONTATORE.
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy