Lucrezia

ITALIA, AUSTRIA - 1968
Il malgoverno dei Borgia e la vita dissoluta di Lucrezia hanno portato il malcontento a Roma. Il duca Valentino cerca di stroncare con la forza ogni accenno di ribellione, ma il popolo è sull'orlo della rivoluzione. Fabrizio Aldovrandi, i cui genitori sono stati uccisi - come tanti altri - dai Borgia, si è dato alla macchia con alcuni uomini e si diverte a beffare e sconfiggere i soldati del duca. Un giorno, ferito leggermente in uno scontro, Fabrizio si rifugia in un convento dove viene nascosto e salvato proprio da Lucrezia, rinchiusa lì per ordine del fratello. I due diventano amanti e la loro relazione continua anche dopo il ritorno di Lucrezia a corte. Quando per Fabrizio e i suoi uomini si inizia a mettere male, sarà di nuovo lei a intercedere per l'uomo che ama...
  • Altri titoli:
    Lucrezia Borgia, l'amante del diavolo
  • Durata: 98'
  • Colore: C
  • Genere: DRAMMATICO
  • Specifiche tecniche: CROMOSCOPE, EASTMANCOLOR
  • Produzione: OSVALDO CIVIRANI PER DENWER FILM (ROMA), DORER FILM (VIENNA), OTTO DURER FILM (VIENNA)
  • Distribuzione: DENWER
  • Vietato 18

NOTE

- NON RISULTA ISCRITTO AL P.R.C.

CRITICA

"Lucrezia è la provvidenza degli sceneggiatori in cattive acque con la storia: già deformata dai contemporanei, la sua immagine è passata ai posteri sotto i tratti di Messalina (...). La realizzazione è piatta, combattimenti e cavalcate fatti con noncuranza, l'erotismo discreto, la violenza ovattata (...). Prodotto ibrido, esitante tra cappa e spada classico e il sexy specializzato." (J. Zimmer, 'Saison '72', parigi 1972)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy