Lo smemorato di Collegno

ITALIA - 1962
Lo smemorato di Collegno
Un uomo di mezza età, affetto da amnesia, si chiude nei gabinetti pubblici per richiamare su di sé l'attenzione delle autorità, in modo che queste si decidano a ridargli uno stato civile. La ricca moglie di un industriale riconosce in lui il marito disperso in Russia; una profuga friuliana, il consorte che l'ha abbandonata molti anni prima; un ladro il compagno di numerosi colpi. Una per una tutte le testimonianze si rivelano prive di fondamento. Lo sconosciuto non è nessuno dei tre indicati. Egli viene allora rilasciato e prosciolto. La sua situazione è pertanto quella di prima, per cui deve nuovamente, questa volta in compagnia di un cane che sembra averlo riconosciuto, studiare il modo di richiamare l'attenzione su di sé.
  • Durata: 87'
  • Colore: B/N
  • Genere: COMMEDIA
  • Produzione: GIANNI BUFFARDI PER BUFFARDI CINEMATOGRAFICA, EURO INTERNATIONAL FILM
  • Distribuzione: EURO INT. FILM - AB VIDEO, AZZURRA HOME VIDEO, FORMULA HOME VIDEO

CRITICA

"Sergio Corbucci, che è un regista attento e di gusto (..) è riuscito ad evitare (che il film) degenerasse, anche nei momenti in cui Totò "vi dà dentro" (...). Totò è, come sempre, un comico lepidissimo, che ha trovato una spalla pieno d'umore in Nino Taranto (...)". (V. Ricciuti, "Il Mattino" 20 settembre 1962)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy