LITTLE NICKY - UN DIAVOLO A MANHATTAN

LITTLE NICKY

USA - 2000
LITTLE NICKY - UN DIAVOLO A MANHATTAN
TRAMA BREVE
Il piccolo Nicky, timido e impacciato, è dibattuto tra sua madre, che è un angelo, e suo padre che è il diavolo e vuole utilizzarlo nell'azienda di famiglia. Un brutto giorno l'attività del padre è messa a rischio dai due prepotenti fratelli maggiori che si sono ribellati al padre e sono fuggiti a New York per farne il loro Inferno sulla Terra. A quel punto la missione di Nicky è riportarli indietro e liberare l'Inferno dai ghiacci che hanno bloccato le fiamme che imprigionano le anime dannate.

TRAMA LUNGA
Il diavolo che governa l'inferno sembra intenzionato a passare la mano ai suoi tre figli: Adrian, Cassius, Nicky. All'ultimo momento però decide di aspettare ancora. I primi due figli ne approfittano per scappare sulla Terra. A Nicky viene affidato il compito di andarli a riprendere, ucciderli e riportarli a casa nel giro di una settimana. Calato a New York, Nicky combina un sacco di guai, conosce Valery, se ne innamora, ma è maldestro e viene subito ricercato per le infrazioni commesse. Avendo le idee molto confuse, Nicky arriva in paradiso, e qui fa la conoscenza con la mamma che, a dispetto della sua provenienza, è un angelo. Ispirato da lei, ora torna nuovamente a New York. Qui si mette al servizio di tutte le persone che aveva incontrato e messo nei guai: riesce a liberale facendo ricorso alla pietra luminosa e alla luce interiore. Tutto quindi si risolve. Un anno dopo, Nicky è sulla terra con Valery.
  • Durata: 90'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA, HORROR, FANTASY
  • Produzione: AVERY PIX, HAPPY MADISON, NEW LINE CINEMA, RSC MEDIA
  • Distribuzione: NEXO
  • Data uscita 22 Giugno 2001

NOTE

TRA GLI INTERPRETI C'E' UN BULLDOG PARLANTE: IL BARONE FIFI'

CRITICA

LITTLE NICKY
"In Italia Adam Sandler non sfonda. Eppure 'Little Nicky' di Steven Brill, dice la stampa Usa, ha parecchie frecce comiche al suo arco. A partire dal cast: Harvey Keitel è Satana, Rhys Ifans uno dei fratelli furiosi; fra i 'cameos' Rodney Dangerfield, Ozzy Osborne e Quentin Tarantino". (Fabio Ferzetti, 'Il Messaggero', 22 giugno 2001)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy