Liolà

ITALIA - 1963
Liolà è un personaggio un po' matto, libero da legami sentimentali e tuttavia padre di cinque figli che ha avuto da donne diverse. Ha un negozietto di elettrodomestici, gira di casa in casa e fa un po' di tutto. Cosicché quando la signora Azzara e sua figlia Tuzza, si accorgono che la pompa del loro aranceto non funziona chiamano lui per ripararla. Liolà vorrebbe rifiutare, ma accetta quando Tuzza gli rivela che è incinta, e promette di sposarla. La ragazza non vuole e per fargli un dispetto propone allo zio Simone di fingersi padre del nascituro. Il vecchio zio Simone, che ha una bella moglie, Mita, ma assieme anche il cruccio di non aver figli, accetta di buon grado. Per vendicarsi Liolà seduce Mita e allorché, di conseguenza, zio Simone si rimangia la promessa fatta a Tuzza, a questa non rimane che piangere sulla sua solitudine.

CAST

NOTE

- LEONIDA BARBONI HA CURATO LA FOTOGRAFIA DEGLI INTERNI, MENTRE TONINO DELLI COLLI E CARLO DI PALMA QUELLA DEGLI ESTERNI.

- ALESSANDRO BLASETTI NON E' ACCREDITATO COME MONTATORE.

- COLLABORAZIONE AL MONTAGGIO: GIULIANA TAUCHER.
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy