Lilli Marlene

GRAN BRETAGNA - 1950
Lilli Marlene
Durante la guerra, la piccola città di Heghazi, in Libia, viene occupata dai tedeschi. Nel caffè Cigale, del quale sono proprietari due vecchi coniugi francesi, canta la sera con molto successo una loro nipote, Lilli Marlene. Il comando tedesco vorrebbe obbligare la ragazza, la cui madre era tedesca, a trasferirsi a Berlino; ma il comando inglese, valendosi di Steve, radiocronista americano, riesce ad impedirlo. Quando la città vien ripresa dagli inglesi, Lilli Marlene è ben contenta di cantare per gli alleati, che dopo un fallito tentativo di ratto, la mandano con Steve al Cairo. Tra il giornalista e la cantante s'inizia un romanzo d'amore, che Lilli tronca bruscamente quando apprende che Steve è sposato. Malgrado la sorveglianza ingese, Lilli viene rapita dai tedeschi e portata a Berlino, dov'è costretta a parlare e a cantare alla radio. I combattenti alleati la considerano una traditrice e una spia e, dopo la guerra, a Londra, un gruppo di ex combattenti vorrebbe farla arrestare e condannare. Risulta però che a Berlino Lilli ha collaborato con un ufficiale del controspionaggio inglese. Essa viene quindi festeggiata e avendo ritrovato Steve, ormai divorziato, vedrà avverarsi il sogno, che credeva svanito per sempre.
  • Durata: 75'
  • Colore: B/N
  • Genere: DRAMMATICO
  • Specifiche tecniche: 35 MM (1:1.37)
  • Produzione: WILLIAM GELL PRODUCTIONS
  • Distribuzione: MINERVA (1952)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy