Letizia Battaglia - Shooting the Mafia

Shooting the Mafia

IRLANDA, USA - 2019
3,5/5
Letizia Battaglia - Shooting the Mafia
Un ritratto personale e intimo su Letizia Battaglia, fotografa palermitana e fotoreporter per il quotidiano L'Ora. Una vita vissuta senza schemi: dalla fotografia di strada, per documentare i morti di mafia, all'impegno in politica, Letizia Battaglia è stata una figura fondamentale nella Palermo e nell'Italia tra gli anni Settanta e Novanta. Intrecciando interviste e testimonianze d'archivio, Kim Longinotto racconta la vita di un'artista passionale e coraggiosa, mostrando non solo un'esistenza straordinaria e anticonformista, ma anche uno spaccato di storia italiana. In cerca di una libertà che passa per il sogno di una Sicilia sciolta dalle catene della mafia.
  • Durata: 94'
  • Genere: DOCUMENTARIO
  • Produzione: NIAMH FAGAN, IMPACT PARTNERS FILMS (USA), SCREEN IRELAND (IRE), ARTEMIS RISING FOUNDATION (USA), FIELD OF VISION (USA)
  • Distribuzione: I WONDER PICTURES (2020)
  • Data uscita 16 Luglio 2020

TRAILER

RECENSIONE

di Francesco Del Grosso
I suoi scatti continuano a fare il giro del mondo, impressi uno ad uno in quella Storia che a loro volta hanno così tragicamente raccontato e consegnato a futura memoria. Perché tutto ciò del quale sono stati testimoni oculari e prove schiaccianti non si possono e non si devono dimenticare.

Gli scatti sono quelli che portano la firma inconfondibile di Letizia Battaglia, fotografa e fotoreporter per il quotidiano L'Ora, nonché figura fondamentale nella Palermo tra gli anni Settanta e Novanta.

Ed è a lei, all’importante lavoro in prima linea sulle strade per documentare i morti di mafia, che Kim Longinotto ha dedicato un sentito e doveroso omaggio.

Shooting the Mafia parte dalle foto e dalle parole della stessa Battaglia, che racconta e si racconta senza filtri (dalla turbolenta giovinezza sino ad oggi), per dare vita a una pellicola che è al contempo una biografia che palleggia tra la sfera pubblica e quella privata, e il compendio storiografico che raccoglie gli highlights degli orrori e delle stragi perpetrate in terra sicula e non solo.


 

Le due componenti narrative viaggiano in simbiosi e si mescolano nella timeline di un film che sa andare ben oltre l’aspetto divulgativo e celebrativo. Sta nell’onestà intellettuale alla base del detto e del mostrato il punto di forza del progetto.

NOTE

- RICERCHE D'ARCHIVIO: ELIZABETH KLINCK.

- TRADUTTORE: PAOLA UBERTI.

- PRODUTTORI ESECUTIVI: DAN COGAN, JENNY RASKIN, GERALYN WHITE DREYFOUS (IMPACT PARTNERS), LESLEY MCKIMM (SCREEN IRELAND), ELENA FOSTER, PATTY QUILLIN, REGINA K. SCULLY.

- REALIZZATO CON IL SUPPORTO DI IRISH FILM INDUSTRY FORNITO DAL GOVERNO DELL'IRLANDA.

- PRESENTATO AL 69. FESTIVAL DI BERLINO (2019) NELLA SEZIONE 'PANORAMA'.

- USCITA EVENTO 22 MARZO 2020 IN OCCASIONE DELLA GIORNATA NAZIONALE DELLA MEMORIA E DELL'IMPEGNO IN RICORDO DELLE VITTIME INNOCENTI DI MAFIA.
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy