LE TRE SPADE DI ZORRO

ITALIA - 1963
LE TRE SPADE DI ZORRO
Nel 1840 il Governatore della California tiranneggia la regione allorché compare un misterioso individuo, chiamato Zorro che diventa il paladino dei poveri e degli oppressi. Il Governatore lo fa imprigionare e, per vendetta, gli uccide la moglie. Il figlio di Zorro viene accolto dalla padrona di una locanda e, battezzato con il nome di Diego, cresce insieme a Maria, figlia della donna. Passano quindici anni. La popolazione della zona è ancora vessata dal Governatore ma un altro misterioso cavaliere, anch'egli chiamato Zorro, contrasta le malefatte del tiranno, libera le diligenze assalite dai banditi e si innamora di Virginia de Santa Anna, la giovane promessa sposa del governatore. Questi organizza un tranello per catturarlo, ma Zorro, colpito ad un braccio, fugge. Nella locanda di Maria i soldati trovano gli abiti di Zorro e Diego, che ha una profonda ferita al braccio, malgrado le sue proteste, è arrestato. In prigione incontra Juan Ortiz, il quale comprende che Diego è suo figlio, da lui creduto morto insieme alla madre. Diego, dopo qualche giorno, viene liberato poiché mentre egli è in prigione le gesta di Zorro continuano. Anche Juan Ortiz riesce a fuggire. La cerimonia delle nozze del governatore con Virginia viene interrotta dalle tre spade di Zorro, Diego, Maria e Juan Ortiz. Il governatore è finalmente arrestato da un emissario del governo centrale, ma la cerimonia prosegue: solo che ora al posto dello sposo c'è Diego.
  • Durata: 90'
  • Colore: C
  • Genere: AVVENTURA
  • Specifiche tecniche: EASTMANCOLOR
  • Produzione: TULLIO BRUSCHI PER RODES (ROMA) HISPAMER (MADRID)
  • Distribuzione: ATLANTIS FILM

NOTE

TITOLO IN SPAGNA "LAS TRES SPADAS DE ZORRO". - SOGGETTO E SCENEGGIATURA ADATTATE DA: LUIS LUCAS, JOSE' GALLARDO E DANIELLE RIBERA. - MUSICHE E MONTAGGIO NON ACCREDITATI.

CRITICA

"[...] Un punto trattiene l'attenzione: l'introduzione [...] del tema religioso, trattato nella maniera più ridicolmente edificante possibile". (J. Chevallier, "Saison '64", Parigi 1964).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy