Le colline dell'odio

The Angry Hills

GRAN BRETAGNA - 1959
Mike Morrison, corrispondente di guerra americano, arriva ad Atene quando la città sta per cadere nelle mani dei nazisti. Mentre sta salendo su un aereo diretto a Londra, viene avvicinato da Stergion, un senatore greco, che gli consegna una lista di 16 nomi da consegnare ai servizi segreti britannici. Le persone della lista sono partigiani greci a cui deve essere salvata la vita. I tedeschi, però, sono sulle tracce del senatore e della lista e impediscono a Mike di imbarcarsi sull'aereo. Il reporter riesce a fuggire e a salire su un autocarro inglese, che però viene distrutto dai militari nazisti. Mike, ferito, scappa e si rifugia in un piccolo villaggio. Qui si nasconde in casa di Leonides dove la figlia Eleutheria lo cura con amore. Quando i partigiani distruggono un deposito di armi tedesco, i nazisti, per rappresaglia, penetrano nel villaggio e uccidono tutti gli uomini. Eleutheria fa riparare Mike in un convento salvandogli così la vita. Dopo qualche giorno arriva al convento Lisa Kyriakides, una partigiana il cui nome è sulla lista, che offre a Mike di portarlo di nascosto ad Atene per farlo arrivare poi in territorio alleato. In realtà Lisa lo deve consegnare al nazista Heisler che tiene prigionieri i suoi due figli. Quando sta per compiere lo scambio, Lisa decide però di non farlo e, con l'aiuto di Chesney, il capo della resistenza, fa salire Mike su un aereo in compagnia dei suoi figli. Lei rimarrà in Grecia ad affrontare il proprio destino.

CAST

CRITICA

"Il film non manca di qualche pregio; ma si ferma eccessivamente su particolari secondari che nuocciono al ritmo. Interpretazione discreta." (Segnalazioni Cinematografiche, vol. 46, 1959)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy