Le avventure di Sharkboy e Lavagirl in 3-D

The Adventures of Sharkboy and Lavagirl 3-D

USA - 2005
Le avventure di Sharkboy e Lavagirl in 3-D
Max ha dieci anni ed è un bambino solitario, emarginato dagli altri suoi coetanei e, soprattutto, vessato dai continui soprusi del bullo della scuola, Minus. Per sfuggire alla sua solitudine, Max ha inventato due amici immaginari, Sharkboy, un ragazzo metà umano e metà squalo, e Lavagirl, una ragazza con le mani e i capelli di fuoco che brucia e scioglie qualunque cosa tocchi. Magicamente i due personaggi fantastici diventano reali e insieme a loro Max intraprende una straordinaria avventura per dimostrare che i sogni possono veramente realizzarsi. Sulla loro strada però si intromette il perfido Mr. Electric, un essere malvagio che vuole distruggere i sogni dei bambini per mezzo di un incantesimo...
  • Durata: 95'
  • Colore: C
  • Genere: AZIONE, AVVENTURA, FAMILY
  • Produzione: DIMENSION FILMS, COLUMBIA PICTURES CORPORATION, TROUBLEMAKER STUDIOS
  • Distribuzione: SONY PICTURES RELEASING ITALIA
  • Data uscita 15 Ottobre 2005

RECENSIONE

di Valerio Sammarco
Dieci anni e la spiccata propensione al sogno per evadere da una quotidianità non proprio edificante: i continui litigi dei genitori e il poco affiatamento con i compagni di scuola costringono Max (Cayden Boyd) ad immaginare un mondo altro, un mondo dove due coetanei - Sharkboy (Taylor Lautner) e Lavagirl (Taylor Dooley) - vivono incredibili avventure. Lui, cresciuto in mezzo agli squali dopo essersi smarrito nelle vastità oceaniche, è divenuto a sua volta semisqualo e la sua migliore amica, nata dalle viscere di un vulcano, emette lingue di fuoco e materiale incandescente. Ora, minacciati da qualcuno che vuole definitivamente debellare i sogni, Sharkboy e Lavagirl fanno irruzione nel mondo reale per chiedere aiuto a Max che, finalmente, potrà partire alla volta del fantasmagorico "Pianeta Sbava".
In mezzo alla "parentesi" Sin City, di cui è già in preproduzione il secondo capitolo, Robert Rodriguez si è voluto nuovamente divertire riprendendo il discorso temporaneamente abbandonato con Spy Kids 3-D: Game Over, ultimo episodio della trilogia sui mini 007.  Confrontandosi nuovamente con la tecnologia in 3-D e imbastendo l'avventura sulla bidimensionalità del sogno, il regista texano (come sempre anche direttore della fotografia, montatore e compositore) realizza "in famiglia" - la moglie (al solito) in produzione, il fratello lo affianca nella stesura dello script e i figli (Racer, Rocket e Rebel) interpretano tre piccoli ruoli - un altro film dichiaratamente per famiglie, traendo questa volta spunto da un soggetto partorito dall'irrefrenabile fantasia di un bimbo di sette anni, il figlio Racer: supereroi in miniatura che oscillano tra il mondo onirico e quello reale, Sharkboy e Lavagirl combattono strenuamente affinché la fantasia dei più piccoli non venga soppressa dalla razionalità e dalle brutture della vita di tutti i giorni. Avranno naturalmente la meglio, alla fine, e noi - con gli occhialetti rossi e blu, raggiunti da figure e creature che oltrepassano lo schermo - non abbiamo potuto far altro che sorriderne. Per un ritorno al futuro, a quel cinema dei balocchi che, forse, non è mai Esistito e mai Esisterà.

CRITICA

"Il prolifico Robert Rodriguez, dopo lo splendido 'Sin City', torna al cinema per ragazzi già praticato con successo con la serie 'Spy Kids'. Stavolta però l'autore ha lavorato sul doppio registro espressivo bi-e-tridimensionale e ha coinvolto i suoi tre figli. È stato addirittura Racer di sette anni a partorire la storia che suo padre ha trasformato in sceneggiatura e poi con i fratellini Rebel e Rocket si è messo come attore al servizio di papà Robert. (...) Gli eterni motivi della psiche infantile che si ribella all'indifferenza degli adulti, dell'immaginazione che a volte prende il sopravvento sono gestiti da Rodriguez con le soluzioni narrative e le esasperazioni che gli sono più congeniali." (Alberto Castellano, 'Il Mattino', 15 ottobre 2005)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy