LA SPOSA NON VESTIVA DI BIANCO

ITALIA - 1950
Per amor di Pina, il giovane Righetto, che un tempo faceva il contrabbandiere, s'è messo a lavorare onestamente: noleggiata la paranza "Santa Maria" egli esercita con un compagno la pesca. Ma un giorno Marco, cugino di Pina, che si presumeva fosse morto in prigionia, ritorna al paese e rivendica la proprietà della paranza. Quando Righetto chiede di essere risarcito delle spese non indifferenti, sostenute per rimettere in efficienza la "Santa Maria", Marco respinge la sua richiesta. Durante la notte la "Santa Maria" è distrutta da un incendio: Righetto, che ha cercato di spegnere il fuoco, viene ingiustamente accusato d'averlo appiccato. Prima ch'egli s'allontani per cercare altrove un lavoro, Pina gli conferma il suo amore. Quando il padre vuole imporle di sposare Marco, essa si rifiuta ed è cacciata da casa. Intanto Righetto, coinvolto in una spedizione di contrabbandieri, è arrestato: per crearsi un alibi fa credere di aver passato la notte con una donna. Questo provoca l'indignazione di Pina, che accetta di sposare Marco. Frattanto Balin, compagno di Righetto, confessa d'aver appiccato lui l'incendio alla "Santa Maria". Nel giorno delle nozze, Pina, colta da un accesso di disperazione, corre alla scogliera per gettarsi in mare ma Righetto che, prosciolto da ogni accusa, ritorna al paese, giunge in tempo a salvarla.
  • Altri titoli:
    AMANTI SENZA PECCATO
  • Genere: ROMANTICO
  • Produzione: ADOLFO FOSSARATO E MARIO BAFFICO PER HUMANITAS FILM
  • Distribuzione: REGIONALE

CRITICA

"E' un lavoro modesto, che però non manca di pregi: l'ambiente di un piccolo paese di pescatori è ben caratterizzato. (Segnalazioni Cinematografiche).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy