La sposa di Chucky - Il ritorno della bambola assassina

Bride Of Chucky

USA - 1998
La sposa di Chucky - Il ritorno della bambola assassina
E' tornato Chucky, il bambolotto assassino, ora in compagnia della fidanzatina Tiffany che ha tutta l'intenzione di riportare il suo amore nel corpo di un uomo in carne ed ossa per poterlo sposare. E' necessario, però. ripetere l'incantesimo, per cui Tiffany in una notte tempestosa si veste da sposa e ripete le parole magiche. Ma funziona al rovescio: è lei a trasformarsi in una bambolina vestita da sposa. Sono in due adesso a cercare due corpi in cui entrare e la loro scelta cadrà su due adolescenti felici e innamorati che dovranno penare molto per sottrarsi alle loro grinfie.

TRAMA LUNGA
La giovane Tiffany ruba alla polizia i pezzi di Chucky, un bambolotto cattivo, lo ricostruisce, lo chiude in una gabbia, gli porta un bambola con cui potersi sposare. Chucky evade, vuole vendicarsi. Tiffany muore, ma morendo trasferisce se stessa nella bambola. I due ora vogliono cercare corpi umani dentro i quali poter rivivere. Jessi, un ragazzo che abita vicino a Tiffany, accetta di portare le bambole al cimitero, e intanto chiede alla fidanzata Jade di sposarlo. Individuati questi due corpi, Chucky inventa un'esplosione e Jessi e Jade sono ricercati come colpevoli. Vicino al cimitero, Chucky uccide il guardiano. La bambola con Tiffany pugnala Chucky. Jade lo uccide. Ma dalla bambola/Tiffany morente nasce un nuovo mostriciattolo-pupazzo.
  • Durata: 99'
  • Colore: C
  • Genere: HORROR
  • Tratto da: basato sui personaggi creati da Don Mancini
  • Produzione: MIDWINTER PROD. INC. - UNIVERSAL PICT.
  • Distribuzione: BIM-COLUMBIA TRISTAR FILMS ITALIA (2000) - ELLEUMULTIMEDIA
  • Vietato 14

NOTE

REVISIONE MINISTERO LUGLIO 2000

CRITICA

"E' quasi un miracolo voodoo che questo quarto episodio riesca a rimettere insieme i pezzi della storia, riuscendo a ottenere quello che si rivela un film godibile, pieno di effetti raccapriccianti e malsano umorismo." ('Empire')

"La pellicola si avvale della direzione di Ronny Yu, regista proveniente da Hong Kong, patria riconosciuta non solo dell'action movie, ma anche del genere horror che non rinuncia a efferatezze e humour intriso di rosso." ('Ciak', settembre 2000)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy