LA SETE DEL POTERE

EXECUTIVE SUITE

USA - 1954
LA SETE DEL POTERE
Bullard, presidente di una società che gestisce una grande fabbrica di mobili, muore improvvisamente a New York, per la strada, in seguito ad un attacco cardiaco. Prima dell'arrivo della polizia, viene rubato il portafogli del defunto con tutti i documenti: è quindi sulle prime impossibile identificarlo. Appena però si diffonde la notizia della morte di Bullard, scoppia tra i cinque vicepresidenti della società la lotta per la successione. Loren Shaw, vicepresidente e controllore finanziario, che ha sempre pensato soltanto ad accrescere i profitti, senza preoccuparsi della produzione, crede di avere già la vittoria in pugno, essendosi assicurato importanti appoggi; ma all'ultimo momento gli si oppone Walling, vicepresidente e tecnico, che ha dedicato la sua attività a continue ricerche per migliorare i prodotti della fabbrica. Contrastando la tesi grettamente utilitaristica di Shaw, Walling sostiene che il vero interesse della società coincide con l'interesse generale, e si serve migliorando continuamente i metodi di produzione e il prodotto. Le idee di Walling ottengono l'approvazione di Julia Treadway, la figlia del fondatore della società, devota alla memoria di Bullard, e a lei si associano gli altri amministratori: Walling viene eletto presidente.
  • Durata: 104'
  • Colore: B/N
  • Genere: DRAMMATICO
  • Specifiche tecniche: 35 MM
  • Produzione: METRO-GOLDWYN-MAYER
  • Distribuzione: METRO-GOLDWYN-MAYER

NOTE

- PREMIO SPECIALE DELLA GIURIA ALLA MOSTRA DI VENEZIA DEL 1954.

CRITICA

"Benché il soggetto abbia un interesse limitato, l'abilità della regia e la non comune efficacia dell'interpretazione conferiscono al lavoro un particolare valore." (Segnalazioni Cinematografiche, vol. 36, 1954)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy