LA RIVALE

ITALIA - 1955
Il marchese Roberto Gerni, maggiore di cavalleria, ritorna in Italia dopo un lunga permanenza all'estero. In passato il maggiore ha fatto la corte ad una signora sposata; Agnese, annodando con lei una relazione sentimentale: nel frattempo Agnese è rimasta vedova e Roberto è deciso a sposarla. Accadrà però, che il maggiore, avendo fatto casualmente la conoscenza di una giovane e graziosa fanciulla, Barbara Candi, corteggiata da uno dei suoi ufficiali il baldo tenente Ugo, se ne invaghisce e viene da lei corrisposto. Ugo si rassegna; non così Agnese, la quale reagisce violentemente e giocando su un equivoco, accusa il maggiore di aver accettato ripetutamente denaro da lei Roberto viene messo a riposo e trovandosi in preda allo sconforto, subisce un incidente, dal quale esce gravemente ferito. Agnese si pente del male fatto e si rassegna e metterai de parte Barbara, fedele al suo amore, dopo un periodo di assenza forzata, sta per accorrere al capezzale dell'amato; ma un'emorragia interna uccide improvvisamente Roberto, lasciando nel lutto quelli che l'hanno amato.
  • Durata: 98'
  • Genere: DRAMMATICO
  • Produzione: ALBERTO GIACALONE PER LA ITALA FILM
  • Distribuzione: RANK FILM

CRITICA

"(....) Quale scopo può esservi nel realizzare un film come "La rivale"? Film, intendiamoci, abbastanza dignitoso, ma talmente fuori tempo, sia per il soggetto che per l'intonazione generale da rendere vana l'onesta fatica del regista e degli interpreti". (U. Tani, "Intermezzo", 4, 28/2/1956).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy