La notte è piccola per noi - Director's Cut

ITALIA - 2018
2,5/5
La notte è piccola per noi - Director's Cut
È sabato sera. Una grande pista illuminata da led colorati, circondata da tavoli, e una band che suona musica dal vivo. Una donna aspetta il suo uomo, sparito all'improvviso anni prima senza dare spiegazioni. Un ragazzo e una donna più matura si sono dati un appuntamento al buio ma riconoscersi nella vita reale è più complicato che in chat, e anche meno emozionante. Un pugile alcolista vuole riconquistare la sua ex, la bella cantante della band, e per essere certo di farcela stringe un accordo col proprio Santo protettore. Sulla pista, un carabiniere si imbatte in una vecchia conoscenza, un pregiudicato latitante. Quattro professoresse in libera uscita si concedono l'ebrezza di una serata popolare in balera e non mancherà qualche colpo di scena. Una coppia di ultraottantenni gelosi e riottosi si lascia per sempre e si rimette insieme a più riprese, fino a che l'alcol non appiana ogni dissapore. Una cameriera filosofa, una cartomante dispensatrice di speranze, un ballerino dal "piede assoluto", un parcheggiatore clandestino e altri personaggi ancora percorrono con passo leggero questa notte di periferia e stordimento...
  • Durata: 91'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA, DRAMMATICO
  • Produzione: ELDA FERRI PER AD HOC FILM CON RAI CINEMA
  • Distribuzione: DISTRIBUZIONE INDIPENDENTE (2019)
  • Data uscita 14 Marzo 2019

TRAILER

RECENSIONE

di Giulia Lucchini
Una cantante dalle ciglia finte anima la serata intonando vecchie canzoni d’amore. Una cameriera sfacciata gira per i tavoli del locale. E ancora: un ragazzino cerca la sua potenziale anima gemella, una coppia di anziani in crisi di gelosia e un’altra è tornata in quel posto per festeggiare l’anniversario di matrimonio.

E poi c'è una donna che attende il suo grande amore da anni, una moldava che fa la prostituta e un carabiniere che è attratto da lei, una preside che si sente molto chic ed è piuttosto razzista, un ex campione di pugilato che ama ancora la sua ex moglie, che è la cantante sul palco.

Sulle note di Maracaibo, 24mila baci, Bandiera Gialla e altre hit simili scopriamo le vicende dei vari personaggi tra cui quelli interpretati da Michela Andreozzi, Cristiana Capotondi, Philippe Leroy e Francesca Reggiani.

Ma i veri protagonisti del film, diretto da Gianfrancesco Lazotti, sono la balera, e cioè la grande sala da ballo della periferia romana, e la musica che scandisce il tempo della lunga serata. Tra balli e drink l’inizio è a suo modo originale.

Ma le storie di vita ordinaria rimangono troppo in superficie e ben presto cedono il passo al patetico e al decadente. Ne consegue che tutto diventa piuttosto squallido e dimenticabile.

NOTE

- PRODUTTORE ESECUTIVO: MAURO CALEVI.

- REALIZZATO CON IL SOSTEGNO DELLA REGIONE LAZIO-FONDO REGIONALE PER IL CINEMA E L'AUDIOVISIVO.
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy