La guerra dei vulcani

ITALIA - 2012
3/5
La guerra dei vulcani
Le bollenti isole Eolie fanno da palcoscenico a una delle storie d'amore più famose e chiacchierate del cinema italiano: il notissimo triangolo sentimentale composto da Roberto Rossellini, Anna Magnani e Ingrid Bergman. Uno scontro tra vulcani nell'arte e nella vita.
  • Genere: DOCUMENTARIO
  • Produzione: ANDREA PATIERNO PER TODOS CONTENTOS Y YO TAMBIEN IN COLLABORAZIONE CON CINECITTÀ LUCE, WIDE HOUSE, CENTRO STUDI EOLIANO
  • Distribuzione: ISTITUTO LUCE-CINECITTÀ

RECENSIONE

di Federico Pontiggia
Giovani, di buona famiglia, cineasti: capitanati dal pioniere della cinematografia subacquea Francesco Alliata, fondano la casa di produzione Panaria Film e mostrano il girato alle isole Eolie a Roberto Rossellini. Il regista all'epoca sta insieme ad Anna Magnani: storia passionale, gelosa, libera.  Ma all'orizzonte c'è un'ombra, fronte nord-ovest, ovvero Svezia-Hollywood: Ingrid Bergman. Superstar globale, vuole lavorare con Rossellini, che gli confeziona su misura un soggetto - “rubato” alla Panaria - per lei: Stromboli, da girare in location. Abbandonata, la Magnani parte anche lei per le Eolie: Vulcano, regia  di Dieterle. Due flop.
Il più grande scandalo cinematografico-sentimentale di ogni tempo rivive oggi nel documentario di Francesco Patierno, La guerra dei vulcani, presentato a Venezia Classici. Distribuito da Luce Cinecittà, e basato su quello e altri archivi, la rievocazione del celeberrimo affaire punta però sull'utilizzo di sequenze dei film di Ingrid e Anna per ripercorrere narrativamente ed emotivamente il triangolo con Rossellini: interesse, passione e il rimpianto per un divismo che il nostro cinema non ha più.

NOTE

- ARCHIVI: ARCHIVIO STORICO LUCE, RAI, ASSOCIAZIONE PANARIA FILM, CINETECA DI BOLOGNA, CENTRO STUDI EOLIANO, CRISTALDI FILM, CORBIS, GETTY IMAGES, CONTRASTO, FILM ARCHIVE.

- IN PROGRAMMA ALLA 69. MOSTRA INTERNAZIONALE D'ARTE CINEMATOGRAFICA DI VENEZIA (2012) NELLA SEZIONE 'VENEZIA CLASSICI - DOCUMENTARI'.
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy