La garçonnière

ITALIA - 1960
Alberto Fiorini, un costruttore edile, è pedinato dalla moglie Giulia la quale sospetta che il marito si rechi in una garçonnière per incontrarsi con una giovane indossatrice. Giulia, infatti, ha ragione: Alberto si è innamorato della giovanissima Laura credendo, in tal modo, di ritrovare la giovinezza ormai lontana. La ragazza, puntuale all'appuntamento, trova ad attenderla la moglie di Alberto. Ella entra ugualmente nella casa dove Alberto la sta aspettando ma l'incontro con Giulia l'ha turbata profondamente. Confessa così ad Alberto di essere stata di un altro uomo e poi rifiuta di restare con lui. Poco dopo Laura se ne va, mentre Alberto esce in strada per avere una spiegazione con la moglie. Tornato nella garçonnière, il costruttore cade in un sonno profondo. All'alba, uscendo in strada, trova Giulia che lo sta aspettando in macchina e torna con lei a casa, rievocando i momenti felici della loro unione.

CAST

NOTE

- COREOGRAFIE DI ALBA ARNOVA.

- SOLISTI MUSICALI: NINI ROSSO (TROMBA), GINO MARINACCI (FLAUTO), PINO RUCHER (CHITARRA), FRANCO CHIARI (XILOFONO), MARIO MIDANA (TROMBONE).

CRITICA

"Accantonando per un volta i (...) temi populisti, De Santis affronta (...) la commedia intimista (...). Non è ben chiaro quel che abbia voluto dimostrare con questa serie di monologni interiori (...). Forse la condanna ad un modo di vita basato sul compromesso. (...) Incerto e nebuloso nei suoi significati, il racconto è comunque condotto con abile mestiere. (...) In definitiva preferiamo il De Santis delle polemiche sociali." (Giulio Cattivelli, "Libertà", 21 ottobre 1960).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy