La fuga di Logan

Logan's Run

USA - 1976
In una avveniristica città sotterranea, dopo che un disastro ecologico ha distrutto le città del mondo, vivono felici e tranquilli dei giovani d'ambo i sessi. Infatti, il computer che dirige minutamente la loro vita, ne decreta la nascita in provetta e anche la fine a 30 anni. Nel giorno solenne del "rinnovamento" coloro che hanno raggiunta l'età fatidica credono di venire rigenerati nel corso della fastosa cerimonia; ma, in realtà, vengono soppressi. Non tutti sopportano la situazione e tentano la fuga, incappando o nell'eliminazione per opera dei Sorveglianti o nell'ibernazione effettuata da Box, uno strano robot che agisce fuori dei confini. Logan, un sorvegliante che sospetta la realtà, insieme a Jessica, una bellissima ragazza che è in contatto con i dissidenti, riesce ad uscire e a raggiungere i resti della città di Washington. Qui i due incontrano il Vecchio - unico superstite tra le rovine - che mostra loro la possibilità di una vita dal corso regolare. Forti di questa scoperta, Logan e Jessica tornano nella città per distruggere il computer e condurre la giovane e illusa popolazione nel vecchio mondo.

CAST

NOTE

- OSCAR 1976 PER I MIGLIORI EFFETTI SPECIALI VISIVI.

CRITICA

"Come d'abitudine nei film di fantascienza, lo spettacolo è garantito da una scenografia assai curata e da un racconto, ingenuo e incredibile, ma ricco di avventura. La favola, inoltre, anche se non chiara in tutti i particolari emblematici (...), enuncia un messaggio apprezzabile nonostante il suo semplicismo e la sua non novità". ('Segnalazioni cinematografiche', vol. 82, 1977)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy