LA DONNA SCARLATTA

LA FEMME ESCARLATTE

FRANCIA - 1969
Diana una giovane francese del Sud, vittima di una truffa di Julien, suo amante e direttore commerciale, si propone di vendicarsi di lui e poi di uccidersi. Peregrinando per Parigi dove s'è trasferita, si imbatte in uno sconosciuto, Fronçois, lo invita a pranzo sulla torre Eiffel e gli confessa di aver deciso il suicidio per il prossimo venerdì. L'uomo tenta di condurla alla ragione, ma Diana scompare, senza avergli rivelato il proprio nome. Mentre François cerca disperatamente di ritrovarla, vagando da un albergo all'altro e ricercando tutti i proprietari di un'atomobile eguale a quella, straniera, di Diana, costei trascorre i giorni di vita che le rimangono allegramente. Alla vigilia del giorno stabilito per la propria morte, sapendo che Julien farà scalo a Parigi, si reca all'aeroporto, lo convince a salire sulla propria automobile, lo conduce in aperta campagna con l'intenzione di sparargli: poi gli manca il coraggio e lo lascia andare. Il venerdì prestabilito sale sulla torre Eiffel, luogo del suo primo e unico incontro con François, in tempo perché questi - condotto sul luogo dai ricordi - la vede entrare in ascensore. Temendo di giungere troppo tardi, François la rincorre affannosamente, ma una volta in cima il suo sguardo incontra quello sorridente di Diana seduta al ristorante, intenta a mangiare.

CAST

2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy