LA CONTESSA DI PARMA

ITALIA - 1937
Una indossatrice di una casa di mode torinese è introdotta negli ambienti mondani, per mostrarvi i modelli della ditta, sotto il titolo di Contessa di Parma. Un giovane sportivo, centrattacco della squadra nazionale, la conosce e la crede realmente titolata. La ragazza continua l'equivoco: ed i due intessono un idillio che ha momenti di disaccordo e di pace, alternati con gite in auto e cene all'aperto e si tronca violentemente ad un certo punto. La ricca zia dello sportivo diviene proprietaria della casa di mode cui dà un nuovo indirizzo e protegge la fanciulla senza sapere che il nipote ne è innamorato. Finalmente, dopo una violenta scenata, i due giovani si riappacificano durante una esposizione scenografica di modelli.

CAST

NOTE

- AIUTO REGIA: MARIO SOLDATI, PIER LUIGI FARALDO.

- FRA GLI INTERPRETI I GIOCATORI DELLA JUVENTUS BORE II E AMORETTI.

- GIRATO A TORINO.

CRITICA

"Avevamo atteso con una certa ansia e una vita curiosità questo film, tanto se ne era parlato in bene e in male. (...) Una lode ad Alessandro Blasetti, che ha dimostrato in un genere nuovo per lui di possedere doti di una certa improtanza: la misura e un tocco elegante. Confessiamo che non ce lo saremmo mai immaginato (...) La regia di Balsetti, ben dosata, è riuscita a non cadere nelle lungaggini sportive o delle moda, e questo è stato un gran segreto. L'inizio del film è un po' fiacco e il finale, a parer nostro, non riuscito. Ma specie la prima parte è serrata e piacevole. (...)". (Vice, "Cine-Magazzino", n. 7 del 17/4/1937)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy