La città del jazz

New Orleans

USA - 1947
La città del jazz
Miralee, un'aspirante cantante lirica, si reca a New Orleans, dove abita sua madre, per tentare di fare carriera. Conosce per caso Nick, il proprietario di un locale dove si gioca d'azzardo e in cui si esibiscono alcuni musicisti jazz. Miralee si innamora di Nick e rimane affascinata dalla nuova musica. La madre della ragazza cerca in ogni modo di dissuaderla e di farle smettere di frequentare Nick e arriva ad offrire al ragazzo dei soldi perché sparisca. Nick non li accetta, ma cerca di convincere Miralee a smettere di vederlo per non rendere infelice sua madre. Questa non demorde e si reca dal colonnello della marina McArdle per parlargli del serio pericolo che il locale di Nick costituisce per i suoi marinai. La zona viene evacuata e Nick viene costretto ad andarsene. Poiché la madre fa credere a Miralee che il ragazzo abbia accettato i suoi soldi, la ragazza, disperata, parte per l'Europa dove inizia a tenere concerti e miete un successo dopo l'altro. Intanto Nick si è trasferito a Chicago dove è diventato il primo impresario americano di musica jazz. A Parigi Miralee incontra Louis Armstrong che le rivela la verità: Nick non ha mai accettato i soldi di sua madre. Alla ragazza non resta che tornare in America da lui.
  • Durata: 85'
  • Colore: B/N
  • Genere: COMMEDIA, MUSICALE
  • Specifiche tecniche: 35 MM
  • Produzione: JULES LEVEY PER MAJESTIC PRODUCTIONS INC.
  • Distribuzione: ARTISTI ASSOCIATI - RICORDI VIDEO, PANARECORD

NOTE

- L'ATTRICE SHELLEY WINTERS NON E' ACCREDITATA NEI TITOLI.

CRITICA

"Il lavoro rievoca i primi successi della musica negra dei 'blues' e del 'jazz' negli Stati Uniti. A prescindere dai virtuosismi dell'orchestra negra, il film ha scarso valore."
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy