LA BATTAGLIA DEL DESERTO

ITALIA - 1969
LA BATTAGLIA DEL DESERTO
Un capitano con alcun soldati inglesi viene inviato nel deserto per porre delle mine sulla strada che le forze corazzate tedesche si apprestano a percorrere. Ma un attacco improvviso di alcuni carri armati costringe il gruppo alla lotta e dallo scontro esce indenne soltanto il capitano con alcuni uomini. Inseguiti da un autoblindo essi riescono a fermarla, ma avendo bisogno di acqua e di curare un ferito, si accordano con i due uomini del veicolo, un ufficiale ed un sergente, per percorrere una parte del cammino insieme. Mentre il tedesco cerca di conoscere la dislocazione delle basi inglesi da comunicare al proprio comando, il capitano inglese tenta di raggiungere le proprie linee senza far trapelare nulla per avvertire i superiori della situazione. Il forte rancore che c'è nell'animo dell'ufficiale tedesco verso gli inglesi a causa di una donna, spia inglese, uccisa dai suoi stessi compatrioti rende vano ogni tentativo del collega nemico, di avvicinamento e di comprensione. Finita la benzina e l'acqua, i due ufficiali decidono di andare alla ricerca di aiuto, da qualunque parte venga. Mentre i soldati superstiti si uccidono a vicenda i due trovano un carro armato germanico. Per evitare che il tedesco, ormai a conoscenza della trappola preparata dagli anglosassoni, avverta il comando, il capitano inglese si impadronisce del carro permettendo così ai suoi compagni di distruggere il nemico. Giunti sul luogo della battaglia, i due ufficiali si rivelano i loro sentimenti di amicizia.
  • Altri titoli:
    SEPT HOMMES POUR TOBROUK
    INFERNO NEL DESERTO
  • Durata: 89'
  • Colore: C
  • Genere: GUERRA
  • Specifiche tecniche: EASTMANCOLOR
  • Produzione: ZENITH (ROMA) GRIFFON (PARIS)
  • Distribuzione: VARIETY FILM - GENERAL VIDEO

NOTE

TITOLO DI LAVORAZIONE: INFERNO NEL DESERTO
TITOLO FRANCESE: SEPT HOMMES POUR TOBROUK
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy