L'UOMO VENUTO PER UCCIDERE

ITALIA - 1967
Tony Garnett è incolpato di aver rubato le paghe a Fort Jackson e di avere ucciso il capitano Davis. Condannato a morte, riesce a fuggire. L'astio, il rancore, l'odio, lo fanno diventare il più feroce bandito del West; Rattler Kid. Da suo cugino Riff viene inviato ad Akela per uccidere lo sceriffo, favorendo, in tal modo, la rapina alla banca. Ma ad Akela Garnett ritrova il suo vecchio maestro che, conosciute le intenzioni del bandito, tenta di fermarlo e viene ferito da Riff, che fugge con il bottino. Inseguendo il cugino, Garnett scopre, durante una breve sosta al ranch di Riff, la cassetta trafugata a Fort Jackson. Il colpevole che egli va cercando è dunque il suo complice. Trovato Riff, Garnett si batte con lui riuscendo ad avere la meglio. Il finale vede il maestro avviato alla guarigione, Riff consegnato alla giustizia e Garnett pienamente riabilitato.
  • Altri titoli:
    UN HOMBRE VINO A MATAR
    L'HOMME QUI VENAIT POUR TUER
  • Durata: 87'
  • Colore: C
  • Genere: WESTERN
  • Specifiche tecniche: EASTMANCOLOR
  • Produzione: LUIGI MONDELLO PER NIKE CIN.CA (ROMA) COPERCINES (MADRID)
  • Distribuzione: REGIONALE

NOTE

TITOLO SPAGNOLO: UN HOMBRE VINO A MATAR.
TITOLO IN FRANCIA: L'HOMME QUI VENAIT POUR TUER.

CRITICA

"Pallido tentativo di rinverdire il genere western[...]. Poco curata la sceneggiatura ed assai modesta l'interpretazione". ("Segnalazioni Cinematografiche")
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy