L'UOMO VENUTO DAL MARE

ITALIA - 1941
Una ragazza è contesa dall'amore di due uomini: uno giovane bello e generoso, verso il quale ella prova un sentimento di affetto; l'altro più anziano e ricattatore, verso cui ella prova soltanto sdegno. Il tutore della ragazza, che ha dei debiti con il maturo pretendente, la induce con ogni mezzo a sceglierlo per sposo. Sul punto di decidere la ragazza fissa un appuntamento al giovane innamorato ma questi viene colpito a tradimento mentre si reca da lei. La fanciulla credendosi ingannata e vedendosi senza difesa è costretta ad accettare le galanti profferte dell'altro spasimante. L'indomani, durante una regata in cui sono in lizza i campioni di due paesi, il giovane marinaio che si credeva ormai fuori combattimento per i colpi ricevuti, appare improvvisamente e riesce a portare alla vittoria la propria imbarcazione. Gli equivoci sono chiariti, i colpevoli puniti e i buoni premiati.

CAST

CRITICA

"(....) La trovata del film è d'avere ambientato il racconto in quel suggestivo e pittoresco pezzo di mondo che già fu caro a babbo Goldoni. Chioggia, i suoi pescatori, le sue vele, le sue casette a pelo d'acqua, i suoi approdi folti di velature e di sartie, sono colti con artistica vivezza, ripresi con lucida efficacia d'inquadrature e di paesaggi" (...)". (A. Vesce, "Il Mattino" 14/6/1942)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy