L'uomo del romanzo

ITALIA - 1940
Una ricchissima americana, che ha già divorziato tre volte, si reca appositamente in Italia per conoscere un giovane proprietario terriero del quale una sua amica scrittrice ha fatto il protagonista di un diffusissimo romanzo. L'incontro porta ad un matrimonio tra i due ma, mentre l'uomo nutre sentimenti seri e profondi, la donna intravede soltanto l'appagamento di un capriccio. In breve un dissidio sorge tra i due coniugi, che minaccia di conchiudersi - per l'americana - con un quarto divorzio. Ma, infine, ella comprende il vero affetto del marito e si riconcilia con lui.

CAST

NOTE

- IL FILM E' STATO GIRATO A CINECITTA' IN DOPPIA VERSIONE ITALO-SPAGNOLA. SOLO NAZZARI, MONTENEGRO E DEL CASTILLO HANNO PARTECIPATO AD ENTRAMBE. LA VERSIONE SPAGNOLA, DIRETTA DA LUIS MARQUINA, SI INTITOLA "YO' SOY MI RIVAL".

CRITICA

"(...) tirato avanti con vecchi espedienti scenici, espresso in un dialogo che sarà efficace a teatro perché è quello di una commedia di Cantini, ma che cinematograficamente è sciatto e inesistente. Conchita Montenegro impersona con eleganza la sposa lunatica. Superficiale l'interpretazione di Amedeo Nazzari. (...)". (Filippo Sacchi, "Corriere della Sera", 26 gennaio 1941)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy