L'UOMO CHE UCCIDEVA A SANGUE FREDDO

TRAITEMENT DE CHOC

FRANCIA, ITALIA - 1972
L'UOMO CHE UCCIDEVA A SANGUE FREDDO
Una trentottenne dirigente industriale. Hélène Masson, in crisi sentimentale e fisica, si rifugia nella clinica del dottor Deviliers, per sottoporsi a una terapia di ringiovanimento, la stessa cui un ristretto gruppo di rappresentanti del potere - finanzieri, giornalisti, politici - ricorre regolarmente ogni anno.Capitata in mezzo a costoro che sembrano ignorare quanto non li riguarda direttamente, Hélène comincia ad insospettirsi per una serie di avvenimenti a dir poco misteriosi: il suicidio (ma sarà poi tale?) di un suo amico; gli strani svenimenti dei camerieri portoghesi; l'improvvisa e inspiegabile scomparsa di alcuni di loro. Pur non mostrandosi insensibile alle attenzioni del dottor Deviliers, col quale ha dei rapporti intimi, Hélène dubitando che la sua terapia si basi davvero su medicamenti estratti dalle pecore, indaga e scopre che sono invece i camerieri portoghesi, col loro sangue e parti del corpo, a fornire i mezzi. Mentre gli altri ospiti della clinica, sempre più minacciosi con lei, le impediscono di rivolgersi alla polizia, Hélène, sorpresa da Deviliers nel suo stregonesco laboratorio, lo uccide per legittima difesa. Malgrado le sue "rivelazioni", però, ella finisce in carcere, poiché anche il capo della polizia era uno dei clienti di Deviliers.
  • Durata: 91'
  • Colore: C
  • Genere: DRAMMATICO
  • Specifiche tecniche: PANORAMICA EASTMANCOLOR
  • Produzione: LIRA FILMS/ A. J. FILMS (PARIGI) MEDUSA (ROMA)
  • Distribuzione: MEDUSA 1973
  • Vietato 14

NOTE

DIALOGHI: ALAIN JESSUA.
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy