L'UOMO CHE RIDE

ITALIA - 1965
L'azione si svolge al tempo dei Borgia. I pacifici cittadini di Jesi godono di spettacoli di un circo ambulante, la cui maggiore attrazione è costituita dalla coppia formata da una giovane cieca, Dea, e dall'atletico Bello, un acrobata dal volto coperto da una maschera a causa di un orribile sfregio. La quiete cittadina è tuttavia sconvolta quando le truppe di Orsini e Vitelli, due capitani di ventura acerrimi nemici di Cesare Borgia, attaccano e conquistano il castello. Bello, convocato dall'ambigua Lucrezia, riesce a portarla in salvo, e Cesare, con uno stratagemma ha la meglio sugli avversari. La sete di dominio spinge il sanguinario principe a studiare un piano per eliminare un suo rivale: Astorre Manfredi, che ha avuto modo di incontrare più volte Dea e di accattivarsene l'affetto, suscitando la gelosia di Bello. Cesare Borgia, da un medico straniero, fa operare il volto di Bello in modo da renderlo perfettamente uguale a quello di Manfredi; quindi proposta una menzognera alleanza, inizia un suo diabolico progetto proprio in occasione del matrimonio di Dea e di Manfredi. Ma ben presto l'acrobata scoprirà la malvagità del principe e si schiererà dalla parte del principe Manfredi.
  • Durata: 105'
  • Colore: C
  • Genere: AVVENTURA
  • Specifiche tecniche: PANORAMICA TECHNICOLOR
  • Tratto da: ROMANZO OMONIMO DI VICTOR HUGO
  • Produzione: SANSON FILM (ROMA) - CIPRA (PARIGI)
  • Distribuzione: MGM - GENERAL VIDEO
  • Riedizione Si

NOTE

TITOLO IN FRANCIA: L'HOMME QUI RIT.
PER LA PRIMA EDIZIONE VEDI SEGNALAZIONI CINEMATOGRAFICHE VOL.59 PAG.114 VALUTAZIONE PASTORALE AR VIETATO 14.
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy