L'ULTIMO ATTO

DER LETZTE AKT

GERMANIA - 1955
E' imminente il crollo definitivo della Germania nazista, le truppe tedesche si ritirano combattendo, incapaci d'arrestare la marcia inesorabile dei sovietici. Adolf Hitler col suo stato maggiore e col suoi fidi s'è trasferito nel "bunker", cioè nel rifugio sotterraneo, apprestato a Berlino, sotto il palazzo della Cancelleria. Mentre il dittatore continua a lanciare i suoi ordini pazzeschi e nel tentativo di fermare la marcia del nemico incalzante fa allagare la ferrovia sotterranea sotto la Sprea, causando cosi' la morte di migliaia di berlinesi, molti dei suoi seguaci cercano di sottrarsi al pensiero dell'incombente tragedia, abbandonandosi ad un'orgia sfrenata. Alle musiche, ai canti, alle grida, al balli, che accompagnano l'orgia, fanno riscontro il rumore del bombardamenti, il crepiti'o delle mitragliatrici, la marcia cadenzata delle truppe, gl'inni marziali. La tragedia si chiude col suicidio del dittatore e della sua compagna.

CAST

NOTE

- SUONO: OTTO UNTERSALMBERGER

- TRUCCATORI: R. OHLSCHMIDT E L. KUHNERT

- ASSISTENTE REGIA: PETER PABST

- LUNGHEZZA: 3200 METRI

- LA PRIMA A COLONIA NEL 1955
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy