L'orologio a cucù

ITALIA - 1938
Al tempo della segregazione di Napoleone all'Isola d'Elba. A Livorno un ricco banchiere, temendo la restaurazione napoleonica, vuole trasportare nella nave ammiraglia inglese il suo peculio in oro, nascosto nella cassa di un monumentale orologio a cucù. Prezzo dell'affare è la mano di sua nipote che egli promette ad un losco conte, in cambio del buon esito della sua impresa. Ma un giovane capitano di mare livornese, tornato da poco dall'America, si innamora della nipote del banchiere e decide di sventare l'intrigo. Il conte viene trovato ucciso e nascosto nell'orologio a cucù. Si improvvisa una specie di processo indiziario, che in tutti i personaggi trova dei probabili assassini. Ma finalmente un ex soldato bonapartista confessa di aver ucciso il conte perché stava per impedirgli di comunicare l'ordine della fuga già impartito dall'Imperatore. L'annuncio dello sbarco di Bonaparte in Francia tronca il processo e l'esecuzione della sentenza.
  • Durata: 82'
  • Colore: B/N
  • Genere: COMMEDIA
  • Tratto da: Commedia omonima di Alberto Donini
  • Produzione: ERA
  • Distribuzione: ICI
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy