L'ORA DELLA VIOLENZA

THE SUBSTITUTE

USA - 1996
La Columbus High School, nel South Beach Bay, in Florida, è frequentata da uno stuolo eterogeneo e turbolento di studenti, spesso sottoposti a trattamenti e punizioni crudeli. A interrompere una di queste violente ed umilianti punizioni, alla quale assiste compiaciuto il nerboruto spagnolo Juan Lacas, sopravviene Jane Hetzko, un'insegnante della scuola, attraente e risoluta. Jane vive con Shale, un soldato di ventura, capo di una squadra di mercenari, da lei conosciuto anni prima, ma ora demotivato e perdente. Mentre un giorno Jane sta facendo jogging, Bill, un muscolcoso e gigantesco indiano in apparenza intento a pescare, si volta improvvisamente e le spezza una gamba. Sopraggiunge Shale, per fortuna di passaggio proprio in quel momento, il quale riesce a sopraffare il violento aggressore e soccorrere Jane. Mentre Jane è ricoverata in ospedale per l'infortunio subìto, Shale si presenta alla Columbus High School in veste di supplente di Jane, sotto il falso nome di Smith e affronta la turbolenta scolaresca di lei. Poi riesce con l'aiuto di alcuni suoi fedeli mercenari a predisporre un sistema di telecamere a circuito chiuso, all'interno e fuori della scuola, per osservare quanto vi accade; dopo di che la sua tolleranza all'indisciplina degli allievi cessa intimorendo la scolaresca e ferendo uno studente-teppista con la medesima lattina che il ragazzo gli aveva scagliato addosso. Il preside Rollè, un nerboruto ex sergente della polizia, decide di licenziarlo ma Shale chiede i quindici giorni di tempo che gli spettano prima del licenziamento. Non spreca tempo: la sua fermezza e l'abilità nel catturare l'attenzione dei ragazzi, gli attirano l'ammirazione e la stima di studenti, colleghi e genitori. Giunge ad infliggere una punizione scolastica anche allo spregiudicato Lacas, in realtà coinvolto in un gigantesco traffico di droga. Da quel momento Shale è nel progetto vendicativo del preside e del suo aiutante, decisi ad eliminarlo. Mentre Jane - rientrata in casa per la convalescenza - ignora di essere stata supplita da Shale, i fatti si evolvono in un crescendo vertiginoso di malavita e di violenza. Fra indagini temerarie, rischi mortali, agguati micidiali, interventi spericolati, Shale riesce a sterminare, da implacabile giustiziere, sia i trafficanti di droga Johnny Glades ed il preside Rollè, sia i loro manutengoli, avvertendo la polizia solo ad operazione compiuta.

CAST

NOTE

REVISIONE MINISTERO LUGLIO 1996.

CRITICA

"Tra tutta una gamma di realtà spaziali che lo circonda, Shale sceglie le inquadrature, le porzioni di spazio che maggiormente lo interessano. Mandel/Shale/Berenger autore collegato all'attore tramite il personaggio costruiscono un film di guerra, non c'è dubbio: i racconti di Shale sul Vietnam alla classe, il nemico insediato in un contesto non suo, il corrotto (il preside che potrebbe rimandare alla figura di un sergente poco di buono), gli ostaggi (Jane e i due studenti: 'i buoni') e una frase-rivelatrice del protagonista una volta scelto il 'suo esercito'. E proprio questo 'travestimento di genere' e un non dichiarato 'film nel film' che rende interessante un'opera dalla trama di 'routine' ".(Simone Emiliani, 'Film')
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy