L'INTRUSA

ABUS DE CONFIANCE

FRANCIA - 1937
Una ragazza orfana e senza nessuno si lascia convincere, dall'unica sua amica, ad approfittare di un documento, capitatole per caso tra le mani, e a presentarsi ad un celebre letterato, facendosi passare per sua figliuola illegittima. Il colpo riesce ma la ragazza, che è fondamentalmente buona, soffre tutte le pene del rimorso. La moglie del letterato, che sospetta di lei, riesce ad avere le prove dell'intrigo. Intanto la ragazza, già studentessa in legge, consegue la laurea e ottiene la prima difesa. Si tratta di un povera fanciulla che ha tentato di commettere un abuso di confidenza molto simile al suo. Durante l'arringa difensiva l'avvocatessa esprime con tanta passione tutto il dramma di miseria e di sofferenze che può spingere una ragazza abbandonata a compiere per difendere il proprio onore, un abuso per se stesso colpevole, che la moglie del letterato - presente al processo - rinuncia ai suoi progetti in danno di lei e la perdona.

CAST

NOTE

DIALOGHI: P. WOLFF
ADATTAMENTI: J. BOYER, H. DECOIN
DECORAZIONI: R. HUBERT
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy