L'INTRUSA

ITALIA - 1955
Il dott. Carlo Conti, addolorato per la morte della fidanzata, che amava teneramente, si ritira in un piccolo paese sul mare, dove esercita la sua professione di medico. In tale qualità presta i primi soccorsi ad una giovane donna, che ha tentato d'avvelenarsi e, guarita, vuol ritentare il suicidio. La giovane donna è una maestra. Luisa Marcelli, che sedotta da un giovane ingegnere, è stata da lui abbandonata, mentre il frutto dell'illecito amore è morto nel grembo della madre. Carlo riesce a farla desistere dal suo insano proposito, destando nella giovane donna la più tenera simpatia: egli le offre il matrimonio, più per pietà che per vero amore. Egli sa inoltre che Marcella non potrà più avere quei figli, che essa ardentemente desidera. Un giorno Carlo deve accogliere in casa sua una giovane donna, che ha subito un incidente d'auto ed avrà, un parto anticipato. E' la moglie dell'ing. Serpieri, il quale avvertito dell'incidente toccato alla moglie, corre subito al suo capezzale. Ora l'ing. Serpieri è stato il seduttore di Luisa, del quale Carlo mai aveva voluto conoscere il nome. Luisa, che nel frattempo ha appreso che non potrà mai più divenire madre, pronuncia parole di rampogna verso Serpieri, che pur si dichiara pentito del male commesso ed è affranto per la disgrazia occorsa alla moglie. Carlo resta profondamente turbato per quanto è accaduto: egli sospetta che la moglie gli volesse nascondere l'identità dell'antico amante. In realtà Luisa avrebbe voluto cacciare Sarpieri, ma ha desistito dal suo proposito per l'intromissione del Parroco. Nelle relazioni tra Carlo e Luisa subentra una grave crisi: ma quando la rottura sembra imminente, i due scoprono di volersi bene e partono felici per un lungo viaggio.
  • Durata: 108'
  • Genere: COMMEDIA, DRAMMATICO
  • Tratto da: DRAMMA "LA MOGLIE DEL DOTTORE" DI SILVIO ZAMBALDI
  • Produzione: ARRIGO COLOMBO PER LA JOLLY FILM
  • Distribuzione: JOLLY - DIANA

NOTE

TITOLO DI LAVORAZIONE: "LA MOGLIE DEL DOTTORE".

CRITICA

<>.(Segnalazioni Cinematografiche).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy