L'ha fatto una signora

ITALIA - 1938
Un tassista trova nella propria macchina un bimo di pochi mesi che è stato abbandonato dalla mamma, ferita poi in un incidente stradale. La moglie dell'autista, estremamente gelosa, sospetta una grave colpa di infedeltà da parte del marito. Intanto la mamma del piccino, ricoverata in un ospedale, guarisce e si rivolge alla polizia per rintracciare il figlio. Dall'episodio l'autista trae numeri per una quaterna al lotto che esce in pieno e gli assicura una vincita di tre milioni di lire, Tuttavia, al momento di incassare il premio, lo sventurato tassinaro si accorge che le giocate sono andate smarrite. Poi tutto si sistema e la pace torna in famiglia.

CAST

NOTE

- GIRATO A CINECITTA'.

CRITICA

"L'omonima commedia di Maria Ermolli era nel repertorio teatrale di Musco. [...] Venuto a mancare il grande matatore dialettale, la riduzione non ha fatto più centro nel carattere dell'autista [...] Non più dunque una farsa per mattatore, ma un vivace e poldialettale [...] 'studio' di quartiere". (Sandro De Feo, 'Il Messaggero', 23 ottobre 1938)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy