L'ESTATE

ITALIA - 1966
Sergio Boldrini è un industriale che convive con Adriana, dopo essersi separato dalla legittima moglie. Ma, dopo diversi anni di unione, il ménage dei due dimostra evidenti crepe che vengono notate con apprensione più che dalla donna, incline a tirare avanti passivamente, dalla di lei figlia Elisa, diciottenne, in vacanza, dopo gli studi presso un collegio svizzero. Durante una crociera in Sardegna sullo yacht di Sergio, i tre cercano di nascondere a se stessi e agli amici la situazione, ma ben presto gli screzi si fanno sempre più evidenti. Elisa, allora, riesce ad attrarre l'amico della madre e durante un incontro clandestino ne diviene l'amante. Sergio, dopo un nuovo incidente, si allontana con l'alibi degli affari. Ma Elisa confessa il suo comportamento alla madre, che tenta il suicidio. Prontamente richiamato, Sergio ritorna e nonostante le rimostranze di Adriana decide di continuare i suoi rapporti con la giovane.

CAST

CRITICA

" (...) Siamo (...) al di là di ogni valutazione morale (...) ove la civiltà di consumi si può riconoscere in pieno, e ove certi valori hanno perso tutta la loro atavica rilevanza. (...) Il lavoro di Spinola si pone dunque come un impegno dinamico, di maturazione interiore al di fuori di ogni moda e tendenza (...)". (N. Ivaldi, "Civiltà dell' Immagine", n. 1 aprile 1967).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy