L'estate del mio primo bacio

ITALIA - 2005
L'estate del mio primo bacio
Il passaggio dall'adolescenza all'età adulta della 14enne Camilla che, come ogni anno, trascorre le vacanze estive all'Argentario con la sua famiglia. La ragazza ritrova le solite amiche e i vari personaggi che affollano il lido toscano, ma quest'anno c'è una novità: Adelmo, un ragazzo di 17 anni bello e tenebroso, incaricato della manutenzione della piscina...
  • Altri titoli:
    Adelmo torna da me
  • Durata: 84'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA
  • Specifiche tecniche: 35 MM
  • Tratto da: romanzo "Adelmo torna da me" di Teresa Ciabatti (Ed. Einaudi - Stile libero)
  • Produzione: RICCARDO TOZZI, MARCO CHIMENZ, GIOVANNI STABILINI PER CATTLEYA, RAI CINEMA
  • Distribuzione: 01 DISTRIBUTION (2006)
  • Data uscita 1 Giugno 2006

TRAILER

RECENSIONE

di Rosa Esposito
Non è certo un caso che Carlo Virzì (fratello musicista di Paolo) abbia scelto gli anni '80 per ambientare la sua opera prima. Non solo perché L'estate del mio primo bacio è tratto dal romanzo semi-autobiografico Adelmo torna da me della scrittrice Teresa Ciabatti, ma anche perché sarebbe stato più difficile raccontare la storia di una tredicenne di oggi che, con lo stesso incanto e lo stesso candore della sua Camilla, sogna di posare per la prima volta le labbra su quelle di un ragazzo. Camilla (la straordinaria Gabriella Belisario) è una ricca ragazzina di città, con una mamma cronicamente depressa (Laura Morante), un padre (Andrea Renzi) che ha un'amante molto più giovane di lui (Regina Orioli), una tata che le fa da nonna e confidente e delle amiche frivole e  viziate. Quando arriva sull'Argentario per trascorrere le vacanze nell'enorme villa di famiglia, decide che quella sarà l'estate in cui finalmente darà il suo primo bacio. E sceglie Adelmo (Jacopo Petrini), un diciassettenne taciturno e di umili origini incaricato di tenere pulita la sua piscina. Per far colpo su di lui finge di essere più grande, si atteggia a femme fatale sorseggiando succhi di frutta e dispensa sguardi languidi da un materassino a forma di coccodrillo. L'estate del mio primo bacio è una commedia ironica e nostalgica su come eravamo quando il telefonino era un miraggio fantascientifico e per dire "mi piaci" a un ragazzo ci si affidava a un bigliettino anonimo o a un'amica compiacente. Ma c'è dell'altro. Attraverso gli occhi di Camilla, e nella contrapposizione tra il suo mondo e quello di Adelmo, il regista getta uno sguardo su un'Italia che ancora non aveva perso la propria innocenza. Il candore di Camilla è quello del Bel Paese prima di conoscere Tangentopoli. E come Camilla, anche l'Italia alla fine non sarà più la stessa.

NOTE

- IN CONCORSO ALLA QUINTA EDIZIONE DELL'ALBA INTERNATIONAL FILM FESTIVAL (2006).

CRITICA

"Avanti nello stile di Melissa P e la 'Notte prima degli esami' con un deb fratello d'arte come Carlo Virzì, che ha riscritto col fratello Paolo un romanzo di Teresa Ciabatti in un cui una 13enne pariolina, un po' goffa e antipatica (Gabriela Belisario), in vacanza sull'Argentario dell' 87, scopre turbamenti d'amore e lotta di classe. Juke box d' epoca, toni scherzosi, mamme depresse e finte scrittrici (la Morante), proletari aitanti con moto (Iacopo Petrini), psicologici della mutua (Marcorè), mariti bugiardi (Renzi) e tutto il repertorio della borghesia d'allora per evocare un diario da dolci inganni da teenager con piscina. La vecchia tata è la sola saggia: se ne va. Un teatrino noto ma dal ritmo veloce, gli attori usano stereotipi con simpatia in una gara usa e getta di superficiale cinismo per ogni età in una commediola profonda e accattivante come uno spot." (Maurizio Porro,
'Corriere della Sera', 3 giugno 2006)

"Girato con buona competenza grammaticale e sintattica, 'L'estate del mio primo bacio' è un film esile fin quasi all'insignificanza. In filigrana, fa trasparire un'opposizione di classe a intonazione populista (i poveri sono meglio dei ricchi); ma anche questa flebile e di pura convenzione." (Roberto Nepoti, 'la Repubblica', 2 giugno 2006)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy