L'erba del vicino è sempre più verde

The Grass Is Greener

GRAN BRETAGNA - 1960
L'erba del vicino è sempre più verde
Per porre riparo alla fragile situazione finanziaria, Lord Victor Ryall decide di aprire il suo castello alle comitive turistiche, seguendo l'esempio di altri suoi compatrioti. Tra gli ospiti a pagamento arriva Charlie, un ricco americano in cerca d'avventure. Per Charlie, il "pezzo" più interessante in mostra nel maniero è Hilary, la moglie del proprietario. Lady Ryall non si mostra insensibile al fascino del suo corteggiatore; l'incontro l'ha turbata e, per veder chiaro nei propri sentimenti, si reca con una scusa a Londra per trascorrere qualche giorno con Charlie. Il cambiamento di Hilary non sfugge al marito, che viene avvisato del pericolo anche dalle maligne rivelazioni d'una cara amica di famiglia, innamorata da sempre di lui. Allora Victor programma una controffensiva. Invita Charlie al castello per un week-end e, all'insaputa della moglie, si batte con lui in duello. L'atto melodrammatico non risolve però la situazione. Ferito sia pur leggermente, Victor lascia allora ad Hilary libertà di scelta. Vada pure con Charlie, se vuole. Sarà sempre pronto a riaccoglierla una volta sfumata l'infatuazione. Commossa dall'atteggiamento del marito, Hilary comprende che il suo posto è accanto a lui ed ai suoi figli. Charlie dal canto suo, dichiaratosi battuto, se ne tornerà in America.
  • Durata: 104'
  • Colore: C
  • Genere: COMICO, COMMEDIA
  • Specifiche tecniche: 35 MM, TECHNIRAMA, TECHNICOLOR
  • Tratto da: omonima commedia teatrale di Hugh Williams e Margaret Vyner [Margaret Williams]
  • Produzione: STANLEY DONEN PER GRANDON PRODUCTIONS
  • Distribuzione: UNIVERSAL - MULTIVISION (COLLECTION)

CRITICA

"Anche se il filo conduttore appare spesso troppo esile per reggere vallidamente il peso del film, esso può contare sulla efficace interpretazione di quattro esperti attori e sulla abile regia di uno specialista del genere. Particolarmente limpida la fotografia e luminoso il colore." ('Segnalazioni cinematografiche', vol. 49, 1961)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy