L'EMIGRANTE

ITALIA - 1973
Verso la fine dell'Ottocento, il giovane napoletano Peppino Cavallo, vestito da donna per eludere il servizio di leva, s'imbarca per gli Stati Uniti alla ricerca del padre emigrato vent'anni prima. Sulla nave incontra una cantante partenopea, Rosita Flores, destinata a una brillante carriera grazie alla protezione di un potente gangster, don Nicolone. Sbarcato a New York, Peppino - mentre nessuno sa dargli notizie del padre - tenta mille mestieri, dal lustrascarpe al cameriere finché, pronto a tutto per l'amore, ricambiato, della bella Rosita accetta di entrare nell'organizzazione del boss, di cui diventa, spodestando Ralph Morisco, il braccio destro. Geloso di lui e mirando a vendicarsi di don Nicolone, Ralph rivela a Peppino (contando che egli reagirà uccidendo il boss) che suo padre è morto, ammazzato da don Nicolone. Finito in carcere, accusato dell'assassinio di quest'ultimo (in realtà, è stato Ralph a sparargli) Peppino riesce a fuggire, grazie all'aiuto di Rosita, e a imbarcarsi con lei sulla nave che li riporterà in Italia.
  • Durata: 126'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA
  • Specifiche tecniche: PANORAMICA EASTMANCOLOR
  • Produzione: MONDIAL TEFI (ROMA) IMPALA GEISELGASTEIG (MONACO)
  • Distribuzione: TITANUS

CRITICA

"Privo di unità stilistica, il film passa incoerentemente dai toni allegri a quelli patetici, dalla farsa alla tragedia, dal sorriso al dramma. Gracile nell'intelaiatura narrativa e nella caratterizzazione dei personaggi, ha gags da varietà e interferenze di cattivo gusto, con l'intrusione di elementi sostanzialmente estranei alla vicenda. Punteggiata dalle più belle canzoni del repertorio napoletano tradizionale, la storia presenta alcune situazioni volgari e battute sconce." (Segnalazioni Cinematografiche).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy