L'amore più grande del mondo

Come Next Spring

USA - 1956
L'amore più grande del mondo
A causa del suo alcolismo, Matt Ballot si è allontanato dalla famiglia. Nove anni dopo, guarito dal suo vizio, l'uomo torna a casa. Sua moglie Bess, che pur sarebbe felice di poter credere al suo ravvedimento, si mostra apparentemente ostile, mentre i suoi due bambini, Abraham e Annie, la piccola muta, gli si affezionano subito. Anche in paese Matt incontra dapprima delle difficoltà, ma ben presto riesce a superarle; solo Leroy, che forse sperava di poter sposare Bess, continua a mostrarsi ostile e spesso lo provoca. Un giorno, mentre si trovano tutti in città, la piccola Annie viene presa di mira da alcuni ragazzi e Matt sente il bisogno di dire la verità alla sua bambina: è lui il responsabile della sventura che l'ha colpita, ma la penosa confessione non gli toglie l'affetto della piccola. Nel frattempo, un ciclone sconvolge la zona e reca gravi danni alla casa dei Ballot. I vicini li aiutano con molta premura a ricostruire tanto che, nel vedersi così benvoluti, Matt e Bess sembrano legittimamente soddisfatti. Tuttavia, il destino ha ancora in serbo per la coppia una serie di difficili situazioni da superare per ritrovare finalmente la felicità...
  • Altri titoli:
    Celui qu'on n'attendait plus
    Er kam als ein Fremder
  • Durata: 92'
  • Colore: C
  • Genere: DRAMMATICO
  • Specifiche tecniche: 35 MM (1:1.33) - TRUCOLOR
  • Produzione: REPUBLIC PICTURES
  • Distribuzione: REPUBLIC PICTURES

CRITICA

"La semplice vicenda è sostenuta da una discreta regia e da una recitazione normale; il racconto da principio un po' scialbo, acquista vigore quando la situazione si fa drammatica." ('Segnalazioni cinematografiche', vol 39, 1956)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy