L'amore non ha confini

ITALIA - 1998
Il 'Mahatma', un boss che vive in un rifugio segreto con quattro collaboratori, un giorno fa chiamare all'improvviso Beato, un killer professionista, per affidargli un lavoro. Nel bunker del boss, il killer avrà la sorpresa di ritrovare un amore giovanile.

CAST

CRITICA

Dalle note di regia: "È un lavoro che prende ironicamente spunto dalla pittura espressionista tedesca, al fine di decontestualizzarla e calarla prima nell'urbanistica degradata e sconcia della periferia marina di Napoli e poi in un improbabile rifugio-bunker di un criminale che si nutre di Otto Dix, della collaborazione del ritrovato fisico Ettore Majorana, di un mago e di uno stilista dei poveri. Il tutto attraverso il filo conduttore di un sicario distratto, arrogante, pauroso e decisivo quando si tratta di uccidere solo con l'ausilio degli schiaffi."
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy