L'altra faccia del padrino

ITALIA - 1973
L'altra faccia del padrino
L'imitatore e cantante Nick Buglione, fidanzato con Angelica Magliulo - figlioccia del "padrino" don Vito Monreale - è testimone involontario dell'uccisione di alcuni mafiosi. Ignorando che a ordinare la loro morte è stato proprio il "padrino", si rivolge incautamente a lui per chiedergli protezione. Soprassedendo all'idea di ucciderlo, don Vito - che ha già subito un centinaio di attentati da parte della cosca rivale di Salvozzo - decide di sfruttare la sua bravura di imitatore per impiegarlo come propria controfigura. Nonostante questa precauzione, un killer di Salvozzo riesce finalmente ad assassinare Don Vito. Consigliato dal futuro suocero, Nick decide di approfittare della situazione: creato un falso testamento, con quale il defunto "padrino" lo nomina suo successore, eredita il suo vasto impero criminale; si sbaracca dalla cosca di Salvozzo e sposa finalmente Angelica.
  • Durata: 100'
  • Colore: C
  • Genere: COMICO
  • Specifiche tecniche: TECHNICOLOR, TECHNOSPES
  • Produzione: DINO DE LAURENTIIS INTER. MACO (ROMA), COLUMBIA SA (PARIGI)
  • Distribuzione: TITANUS - DOMOVIDEO, RICORDI VIDEO, BMG VIDEO

CRITICA

"Il film, che per sommi capi si richiama al celebre 'Il padrino', vorrebbe esserne la parodia. Per la banalità dei dialoghi, la povertà delle trovate, la mancanza di umorismo, però, questa resta affidata unicamente alle doti di imitatore del protagonista, spesso, peraltro, impiegate a sproposito. Nel tentativo di far ridere, gli autori del film non si sono peritati di ricorrere a mezzi dozzinali, come il turpiloquio e una versione caricaturale di una cerimonia religiosa." ('Segnalazioni cinematografiche', vol. 75, 1975).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy