L'AFFITTACAMERE

ITALIA - 1976
L'AFFITTACAMERE
Le sorelle Giorgia e Angela, nipoti della defunta contessa Mainardi, ereditano a Colle Verde - nei dintorni di Bologna - una villa ampia e malridotta. Bisognose di denaro, decidono di aprire nella stessa la Pensione Paradiso che gestiscono e servono in tandem familiare. Giorgia, la più graziosa nonché più disinibita delle due sorelle, per accalappiare clienti usa metodi di propaganda che giuocano sull'equivoco. Infatti, desiderosi di avventure galanti giungono alla pensione il maresciallo dei carabinieri Pasquale Esposito, l'avvocato Mandelli, il tenore Settebeni, il tipografo Anselmo Bresci con l'amante Rosaria, moglie del giudice Damiani, e l'on. Vincenzi. Il giudice, noto moralizzatore, sospettando la natura della pensione vi perviene e scopre la moglie nonché l'accolita di personaggi che conosce. Per evitare il peggio, la pensione viene venduta al medico per farne una clinica; e le sorelle Mainardi investono il ricavato in una impresa analoga nella Puglia.
  • Durata: 100'
  • Colore: C
  • Genere: EROTICO
  • Specifiche tecniche: PANORAMICA TELECOLOR
  • Produzione: CINEMASTER
  • Distribuzione: TITANUS - CREAZIONI HOME VIDEO
  • Vietato 14

CRITICA

"Commediola scollacciata e stupidina dello specialista in film pruriginosi Mariano Laurenti, che ruota attorno ai doppi sensi e alle battutacce, di cui sonoportavoce e vittime al tempo stesso molti attori di vagli acostretti a calarsi nei panni dei clown. Chi dei panni fa volentieri a meno e la bionda Gloria Guida. Ottima decisione". (Massimo Bertarelli, 'Il Giornale', 20 luglio 2000)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy