IRENE, IRENE

ITALIA - 1975
Guido Boeri, magistrato sessantenne di Firenze, un giorno, di ritorno a casa, non trova più la moglie Irene con la quale viveva da trenta anni in apparente perfetta armonia. Dopo un periodo di riposo sul Lago Maggiore, Guido inutilmente riprende la vita professionale. Abbandonatala definitivamente, si reca a Roma, presso il figlio Silvano e la nuora Emilia. Giunta la notizia della morte di Irene a Cividale, il Boeri vi si reca per il funerale e per interrogare la cognata Maria e Nino, un insegnante già amico e confidente di Irene. Tutto dovrebbe servire al magistrato per comprendere il perchè del gesto di Irene; tutto, invece lo porta alla scoperta di non avere avuto che una vita regolata, ineccepibile, ma soltanto esteriore. Solo e desolato, parte per un viaggio senza meta e muore solo, in uno scompartimento di treno.
  • Durata: 105'
  • Colore: C
  • Genere: DRAMMATICO, PSICOLOGICO
  • Specifiche tecniche: PANORAMICA EASTMANCOLOR
  • Produzione: COOPERATIVA ARTEA
  • Distribuzione: INC - DELTAVIDEO, VIDEO CLUB LUCE

CRITICA

"Irene, Irene" è un film che cresce nella memoria. Rivisto dopo la prima veneziana, rafforza l'impressione che Peter Del Monte è fra i nostri autori trentenni uno dei più preparati, colti e sensibili. (G.Grazzini - Cinema '76).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy