Io ti salverò

SPELLBOUND

USA - 1945
Io ti salverò
La giovane dottoressa Petersen, assistente in una casa di cura per malati di mente, apprende un giorno che il Dr. Edward, noto scienziato, è stato nominato direttore in sostituzione del Dr. Fleury. Giunge il nuovo direttore ma un complesso di indizi molto seri fanno pensare alla dottoressa di trovarsi di fronte ad un caso di sostituzione di persona. Dopo qualche giorno il nuovo direttore le confessa di non essere il Dr. Edward ma di esserne l'assassino. Durante la notte quest'essere enigmatico lascia la clinica. Quando riesce a rintracciarlo, la dottoressa si convince ben presto di aver a che fare con un malato di mente. Attraverso un'indagine psicanalitica la dottoressa può rievocare la scena del presunto assassinio del Dr. Edward, avvenuto in montagna. La riproduzione esatta della scena provoca nel malato una crisi durante la quale il giovane riacquista la memoria e rievoca un episodio della sua infanzia che dà alla dottoressa la chiave del mistero.
  • Durata: 111'
  • Colore: B/N
  • Genere: DRAMMATICO
  • Tratto da: ROMANZO "THE HOUSE OF DR. EDWARD"
  • Produzione: DAVID O'. SELZNICK PER LA SELZNICK INTERNATIONAL
  • Distribuzione: GLOBE - DELTAVIDEO, SKEMA, GENERAL VIDEO, AVO FILM, M & R, SAN PAOLO AUDIOVISIVI, DE AGOSTINI, GRUPPO EDITORIALE BRAMANTE, CDE HOME VIDEO

NOTE

- SEQUENZA DEL SOGNO: SALVATOR DALI'.

- OSCAR NEL 1945 PER LA MIGLIOR COLONNA SONORA. PREMIO DELLA BIENNALE PER SPECIALI MERITI ARSTISTICI AD INGRID BERGMAN ALLA MOSTRA DI VENEZIA DEL 1947.

-CONSULENTE PSICHIATRICO: MAY E. ROMM.

CRITICA

"L'intrigo è macchinoso, ma Hitchcock vi dissemina i segni del suo talento inventivo. E', in fondo, una love story con suspense." (Telesette)

"Un classico da non perdere." (Tv Sorrisi e canzoni)

"Capolavoro hichockiano con sequenze oniriche." (Tv Radiocorriere).

"La complicata vicenda riesce interessante per merito dell'ottima regia, dell'interpretazione magnifica d'Ingrid Bergman e della bellissima fotografia." (Segnalazioni cinematografiche, vol. 24, 1948).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy