Io & Marley

Marley & Me

USA - 2008
2/5
Io & Marley
La tranquilla esistenza dei neosposi John e Jenny Grogan viene messa a soqquadro dall'arrivo di Marley, un vivace cucciolo di Labrador. In pochi anni il simpatico cagnolino si trasformerà in quarantacinque chili di energia incontrollata e suoi i disastri, ma anche il suo affetto incondizionato, accompagneranno i Grogan lungo la miriade di cambiamenti e difficoltà tipiche di una famiglia in crescita...
  • Durata: 120'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA
  • Specifiche tecniche: SUPER 35 STAMPATO A 35 MM (1:2.35) - DELUXE
  • Tratto da: libro "Io & Marley" di John Grogan (ed. Sperling & Kupfer)
  • Produzione: GIL NETTER E KAREN ROSENFELT PER SUNSWEPT ENTERTAINMENT, FOX 2000, REGENCY ENTERPRISES,
  • Distribuzione: 20TH CENTURY FOX ITALIA (2009)
  • Data uscita 3 Aprile 2009

TRAILER

RECENSIONE

di Federico Pontiggia
Hollywood? A quattro zampe (e quattro piedi). Jennifer Aniston, Owen Wilson e un labrador - anzi, i 22 esemplari utilizzati - sono le star della commedia cinofila di David "Il diavolo veste Prada" Frankel, Io & Marley, nelle nostre dopo aver realizzato 140 milioni di dollari negli Stati Uniti.
Tratta dal bestseller autobiografico di John Grogan, protagonista è il labrador Marley, che sconvolge e allieta la vita dei giornalisti John (Wilson) e Jenny Grogan (Aniston), prima nel sud della Florida e poi in Pennsylvania, tra maternità, dog-sitter in fuga, gioielli inghiottiti e... l'ambita palma di "peggior cane del mondo".
"La scena più difficile è stata quella in cui Marley cammina fuori per metà dal finestrino della nostra auto", dice la Aniston, che pure ha "grande confidenza con i cani: ne ho due, la piccola Dolly e Norman, un incrocio di 13 anni e gusti alimentari sempre più difficili. Aveva un cammeo, ma l'hanno tagliato", mentre per Wilson "recitare al fianco di un cane che ti ruba la scena ridimensiona fortemente il tuo ego d'attore".
Confidenze cinofile a parte, i due (alla prima interpretazione di coppia) finiscono al guinzaglio di Marley, in una commedia che abbaia, ma - davvero - non morde. Certo, nell'epilogo la commozione spunta, e qualche lacrima potrebbe legittimamente finire nella ciotola, ma non è detto che a quattro zampe ci si diverta di più.

CRITICA

"Non finirà male come 'Revolutionary Road'; però il diavolo di David Framkel ('Il diavolo veste Prada') sceglie la tenerezza senza ignorare i sacrifici che la vita di coppia impone." (Paolo D'Agostini, 'la Repubblica', 3 aprile 2009)

"Nessuno si fa male e alla fine il regista de 'Il diavolo veste Prada' porta a casa un film gradevole, senza griffe e senza graffi. Tratto da best-seller." (Francesco Alò, Il Messaggero', 3 aprile 2009)

"'Io e Marley' è gradevole, ma alla fine lungo e scontato. Dei film con i cani di questa stagione ('Hotel Bau', 'Beverly Hills Chihuahua', 'Bolt'), resta comunque tra i più riusciti." (Dario Zonta, 'L'Unità', 3 aprile 2009)

"Commedia casalinga con genitori giornalisti - Grogan ha avuto successo coi suoi editoriali canini e ha dato alle stampe un best seller Sperling & Kupfer - che fa sorridere come un cartoon, ma poi alla fine diventa sussurri e grida in versione cinofila e non cinefila. Dirige David Frankel, quello del 'Diavolo veste Prada', modaiolo inguaribile, ma furbo. Tredici anni di vita coniugale visti dal cagnone con nevrosi (i tuoni) che ha avuto sul set ben 22 controfigure. Owen Wilson e Jennifer Aniston, spesso rovina famiglie, qui si tengono stretta la loro con tre cuccioli umani." (Maurizio Porro, 'Corriere della Sera', 3 aprile 2009)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy