INVITO AL VIAGGIO

INVITATION AU VOYAGE

FRANCIA - 1982
INVITO AL VIAGGIO
Lucien e Nina sono due gemelli e non possono vivere separati l'uno dall'altra. Nina è venuta a Parigi ed è diventata una celebre cantante rock. Anche Lucien ha lasciato la campagna, ove era addestratore di cavalli, per raggiungere Nina, diventando il suo agente pubblicitario. Fra i due l'amore e l'unione sono totali, ma l'incesto è vissuto come una spontanea esigenza biologica, come un ritorno alla vita vissuta insieme nel seno materno. Mentre si preparano per una "tournée" Nina muore fulminata nel bagno. Lucien non può separarsi dal cadavere della sorella. Lo racchiude in una custodia da contrabasso, lo carica sul portapacchi della sua auto e si mette in viaggio verso i luoghi ove la sorella avrebbe dovuto cantare. Così seguiamo per un giorni e due notti Lucien sulle strade e autostrade di Francia. Ovunque arriva, affigge manifesti di Nina. Durante questo lungo viaggio Lucien ha vari incontri: con una donna, con due camionisti norvegesi in cerca di avventure amorose, con dei giovani teppisti che lo scagliano fuori strada, con un vecchio che vuol visitare la moglie al cimitero, con un turco che investe, ferendolo, e gli racconta di aver assassinato la moglie, con la famiglia di un amico che gli fa rivivere, nel ricordo, i sereni giorni trascorsi in campagna. Finalmente, dopo aver percorso a lungo la Francia, Lucien giunge in una città di mare ove intende imbarcarsi per terre lontane. Prima però brucia il cadavere della sorella sulla cima di una collina, cede il suo passaporto al turco, mentre egli, d'ora in poi, userà il passaporto della sorella. Difatti si traveste da donna, si trucca come Nina e sulla nave lascia la Francia, adempiendo a una promessa che aveva fatto in seguito alla domanda della sorella. "Se morissi che cosa faresti?''. Lucien aveva risposto: "Ti farei rivivere".
  • Durata: 93'
  • Colore: C
  • Genere: DRAMMATICO
  • Specifiche tecniche: PANORAMICA A COLORI
  • Tratto da: ROMANZO "MOI MA SOEUR" DI JEAN BANY
  • Produzione: CLAUDE NEDJAR, MEF DIFFUSION PARIS FILMALPHA ROMA ANTHEA FILMS MUNCHEN
  • Distribuzione: GAUMONT (1983) - VIDEA
  • Vietato 18

NOTE

REVISIONE MINISTERO OTTOBRE 1994. ADATTAMENTI: P. DEL MONTE, FRANCO FERRINI.
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy