Immaturi - Il viaggio

ITALIA - 2012
3/5
Immaturi - Il viaggio
Dopo essersi ritrovati per affrontare gli esami della maturità, i protagonisti di 'Immaturi', decidono di organizzare il famoso viaggio di fine scuola in Grecia che non erano riusciti a fare ai tempi del liceo. Nell'avventura saranno accompagnati, chi volontariamente e chi no, da mogli, fidanzate, genitori e figli...
  • Altri titoli:
    Immaturi 2
  • Durata: 100'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA
  • Produzione: MARCO BELARDI PER LOTUS PRODUCTION E MEDUSA FILM
  • Distribuzione: MEDUSA
  • Data uscita 4 Gennaio 2012

TRAILER

RECENSIONE

di Gianluca Arnone
Prova di maturità superata. Di nuovo. Il sequel di Immaturi, non previsto ma obbligato dopo il soprendente successo del primo (quasi 16 milioni di euro incassati in Italia nel 2011), funziona. Per quanto gli è richiesto. Tenendo un occhio al botteghino e l'altro pure. Non per forza è un difetto.
L'alchimia del cast - confermati tutti i protagonisti del precedente: Raoul Bova, Ambra Angiolini, Luca Bizzarri, Ricky Memphis, Barbora Bobulova, Paolo Kessisoglu e Anita Caprioli più il "battitore libero" Maurizio Mattioli - la leggerezza di tocco vagamente (molto vagamente) malinconica, la capacità di passare in rassegna il trito campionario tematico da rotocalco senza scadere nel sondaggismo (l'amore vacanziero, l'infedeltà, la malattia), l'uso senza abuso di stereotipi e l'ampia disponibilità della furbissima colonna sonora (bella però la canzone ad hoc di Daniele Silvestri, Il viaggio), ne fanno il tipico prodotto godibile di una serata senza impegno. Il che non vieta di confrontarsi con i passaggi a vuoto dell'età - quella in cui i vecchi compagni di scuola devono abbandonare la logica della comitiva per fare i conti con le responasbilità degli adulti: la fiducia di coppia, un figlio in arrivo, un male incurabile, la solitudine - e lo stato delle cose della commedia nostrana, vincente in patria e ignorata all'estero (perchè?).
Genovese si conferma regista di mestiere, una specie di Fausto Brizzi senza spocchia. La Grecia terra d'elezione per il cinema italiano in vacanza, il suo mare il nostro Mediterraneo, un bagno di realtà da una nave in bottiglia. Impossibile decidere se è l'Italia allo specchio o l'Italia a clichè. Nell'incertezza, il film offre non un monumento all'arte della commedia (ci mancherebbe), ma un momento di felicità nelle ore del grande scontento. Concedetevelo.

NOTE

- CANDIDATO AI NASTRI D'ARGENTO 2012 PER: MIGLIOR COMMEDIA E CANZONE ORIGINALE.

CRITICA

"Nella stagione cinematografica 2010/2011 il regista Paolo Genovese aveva stabilito un invidiabile record: a dicembre con 'La banda dei Babbi Natale' aveva condotto Aldo Giovanni e Giacomo sul podio degli incassi delle feste, tornando poi sugli schermi solo poche settimane dopo, il 21 gennaio, con 'Immaturi', suo progetto più personale ispirato da un incubo ricorrente che lo perseguitava da anni, incasso record da 15 milioni (...). Il cast corale comprende Raoul Bova, Barbora Bobulova, Ambra Angiolini, Luca Bizzarri, Paolo Kessisoglu, Ricky Memphis, Anita Caprioli, Luisa Ranieri, ma anche Maurizio Mattioli, Giovanna Ralli, Alessandro Tiberi e le new entry Lucia Ocone, Francesca Valtorta, Lavinia Longhi e Rocío Muñoz. Daniele Silvestri ha composto 'Il viaggio', brano contrappunto alla scena madre di Bizzarri, innamorato respinto dalla Valtorta." (Oscar Cosulich, 'Il Mattino', 4 gennaio 2012)

"L'Italia e la Grecia sono due paesi economicamente, e non solo, alla frutta ma in 'Immaturi - Il viaggio' non sembra proprio. «E' l'astrazione della commedia» afferma il regista Paolo Genovese ancora al timone del blockbuster Medusa sequel del successone che l'anno scorso fece quindici milioni di euro al botteghino. Ancora amorazzi e battibecchi, ma nessuna crisi economica, del gruppo di amiconi italiani belli e vincenti capitanato da Raoul Bova, Ambra Angiolini, Ricky Memphis, Anita Caprioli e il duo sempre più bravo Luca Bizzarri & Paolo Kessisoglu, pronti per il prossimo Sanremo 2012 targato Morandi. (...) Tra sentimenti e piccole rivelazioni dolorose alla risata ci pensano ancora loro: Ricky Memphis e uno scatenato Maurizio Mattioli, ancora figlio bamboccione e padre esasperato. «Abbiamo ricevuto proposte di remake del film sia dagli americani che dai francesi» rivela l'amministratore delegato di Medusa Giampaolo Letta in chiusura di conferenza stampa: «Abbiamo posto un'unica condizione: che ci fosse Maurizio Mattioli in tutte e due le versioni». Risate in sala. E se non fosse una battuta?" (Francesco Alò, 'Il Messaggero', 4 gennaio 2012)

"Da oggi la commedia all'italiana riparte all'attacco del 2012 con il sequel di 'Immaturi', che potrebbe portare zucchero filato nella calza della Befana. Di carbone il nostro botteghino ne ha avuto a sazietà, con i magri incassi e un'offerta sottotono, durante le feste, che ha penalizzato l'ormai ammuffito cinepanettone. (...) E se il cinepanettone di De Laurentiis ha fatto flop rinunciando agli scenari mozzafiato (niente Sudafrica e zero Miami, o New York, ma solo neve finta a Cortina), 'Immaturi. Il viaggio' rilancia con l'ambientazione gradevolmente marina di Paros, isola delle Cicladi. (...) La macchina del tempo si rimette in moto e gli attempati ragazzi, decisi a concedersi quel viaggio di fine scuola mai fatto, si passano un panino imbottito, invece della 'canna', né dormono più all'aperto. Funziona il gioco di coppie intrecciato, con Giorgio e Lorenzo tampinati da due spagnole intraprendenti, o con Virgilio ed Eleonora che, poco alla volta, capiscono di amarsi. E funziona il gioco di squadra del cast, dove nessuno ruba la scena a nessun altro (sebbene Ambra giochi la carta del nudo integrale, prima da seduta e poi da cuoca: con un piatto si copre le pudenda), facendo scivolar via uno 'Spoon River' domestico, con trovatine furbe (scorci di mare turchese, archi bianchissimi, bambini deliziosi, tramonti greci)." (Cinzia Romani, 'Il Giornale' 4 gennaio 2012)

"Squadra che vince non si cambia. Ne è convinto il regista Paolo Genovese che infatti nel sequel di 'Immaturi', ovvero 'Immaturi 2 - Il viaggio', oggi in uscita in 700 sale, fa scendere in campo la stessa formazione. Ritroviamo quindi Raoul Bova, Ambra Angiolini, Ricky Memphis, Barbora Bobulova, Luca Bizzarri, Paolo Kessisoglu, Luisa Ranieri e Anita Caprioli alle prese con debolezze, dubbi e quei piccoli smarrimenti tipici di chi è diventato adulto ma alla fine non lo è mai abbastanza. (...) Nuove storie dunque, e un collaudato cast che aveva una voglia incredibile di tornare sul set." (Giorgio Carbone, 'Libero', 4 gennaio 2012)

"Nel cinema italiano di commedia, (...) da almeno un decennio, diciamo da 'L'ultimo bacio', regna una sola generazione, quella dei trenta-quarantenni, meglio se eterni Peter Pan incapaci di assumersi qualsivoglia responsabilità, possibilmente borghesi e benestanti (mai nessuno che lavori in fabbrica, solo chef, architetti, manager, pubblicitari, ginecologi, avvocati...). Pare che il disoccupato ingeneri tristezza, il precario è stato già spremuto al cinema, con l'operaio peggio mi sento. Tutti invocano la 'leggerezza', col rischio però di diventare evanescenti, pure inconsistenti. Sarà anche per questo che Medusa lancia (...)in 700 copie il secondo 'Immaturi'. Un anno fa il primo episodio totalizzò a sorpresa quasi 16 milioni di euro, inserendosi in una fortunata scia commerciale. Squadra che vince non si cambia: così ecco il sequel, sempre scritto e diretto da Genovese, con gli stessi otto interpreti principali. (...) Nella crisi fonda dei cine-panettoni, con De Sica & Pieraccioni che si leccano le ferite contando i milioni mancanti, 'Immaturi - Il viaggio' suona come una proposta ancora fresca, meno usurata dalla ripetizione seriale, più in linea con i gusti del pubblico giovanile e trentenne. Vedrete che il gioco funzionerà al botteghino, in attesa di un altro seguito sempre targato Medusa, quel 'Benvenuti al Nord' nelle sale dal 18 gennaio." (Michele Anselmi, 'Il Riformista', 4 gennaio 2012)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy