Il voto

ITALIA - 1950
Il voto
Un pescatore, mosso dal desiderio di dare alla moglie Carmela una certa agiatezza, parte per una crociera di pesca nei mari della Cina. Rimasta sola, Carmela s'innamora di Vito, giovane pescatore, amico del marito, e ne fa il suo amante. Vito, uomo malato e dal carattere debole, non ha saputo resistere alla tentazione ma sente rimorso per il tradimento fatto all'amico e soffre per i commenti ironici dei compaesani. Una sera, Vito allontanandosi dall'amante e cercando di dimenticarla, entra in una casa di piacere dove conosce Cristina, una ragazza finita lì in seguito a circostanze disgraziate. L'uomo ne ha compassione e ad un nuovo attacco del suo male, nell'implorare la guarigione, fa voto di redimere Cristina dal peccato. Così la porta via dalla casa chiusa, le promette di sposarla e l'affida ad una vecchia amica di sua madre. Tuttavia, Carmela, che non vuol rinunciare all'amante, riesce a trarlo a sé ancora una volta e Cristina, vedendosi abbandonata, dopo aver lanciato un'orribile bestemmia, decide di ritornare alla casa di piacere. Avvertito in tempo, Vito la raggiunge nel momento, in cui sta per varcare la triste soglia.
  • Durata: 94'
  • Colore: B/N
  • Genere: COMMEDIA, DRAMMATICO
  • Tratto da: dalla commedia " 'O voto" di Salvatore Di Giacomo e Alfredo Cognetti
  • Produzione: ANGELO IACONO PER ARA FILM
  • Distribuzione: REGIONALE

CRITICA

"Dopo una prima parte discreta, cade malamente nella seconda (...) rifacendosi all' ormai consueto cliché partenopeo. Quanto agli interpreti, De Lullo (...) davanti alla macchina da presa non riesce a muoversi (...). La rediviva Doris Duranti tratteggia con maestria la figura un poco torbida della felina Carmela". (G. Medagliani, "Hollywood", n. 269, del 1950).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy