Il trittico di Antonello

ITALIA - 1992
Il casale di Rafforosso, in cui si trova il malridotto trittico di scuola antonelliana, fa da sfondo alle vicende che tre donne di una stessa casata vivono in tre diversi contesti storici. Vicende minime ma che alludono a una "storia altra", rimorso di quella declamata. Il film si snoda in tre episodi: "febbre", "furore", e "fiele". Attraverso le vicende di Vera, Saveria e Martina, viene tracciato in chiave critica un percorso storico, quello della Sicilia, dal 1894, quando era sconvolta dallo stato d'assedio e dai processi contro i militanti dei fasci dei lavoratori, fino ai giorni nostri attraversando il periodo del separatismo del '44, in piena resistenza antifascista.
  • Durata: 106'
  • Colore: C
  • Genere: DRAMMATICO
  • Specifiche tecniche: PANORAMICA A COLORI
  • Produzione: T.T.C.E. COOP. GOLEM FILM C/O RIVERFILM (ROMA)
  • Distribuzione: INDIPENDENTI REGIONALI (1993)

CRITICA

Un'opera prima, questa di Crescimone, non priva di squilibri espressivi ma decisa sul piano dell'impegno storiografico (Segnocinema).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy