Il testimone più pazzo del mondo

My Blue Heaven

USA - 1990
Il testimone più pazzo del mondo
Vinnie Antonelli, mafioso italo-americano, deciso a testimoniare in due importanti processi contro la mafia, viene abbandonato dalla moglie Linda. L'Fbi lo trasferisce sotto falso nome nella tranquilla cittadina di Fryburg, dove l'agente Barney Coopersmith dovrà vegliare sulla sua incolumità. Contemporaneamente anche il timido Barney viene lasciato dalla moglie, che se ne va con un campione sportivo, cosicché l'agente si dedica completamente al suo protetto, del quale, dopo qualche attrito iniziale, diventa amico. Ma Vinnie commette presto alcuni reati, come rubare un'auto e truccare i prezzi del supermercato, perciò verrebbe imprigionato per ordine del sostituto procuratore, la severa Hanna Stubbs, se Barney non le rivelasse che il suo prezioso testimone non può essere arrestato. Mentre Antonelli continua a divertirsi organizzando furti insieme a vecchi amici, Coopersmith lo salva dai guai, e s'innamora timidamente di Hanna, che è separata dal marito, e vive coi due bambini. All'avvicinarsi del primo processo, Barney e Vinnie raggiungono New York, dove si svolgeranno le udienze, e, con grande disappunto dell'agente, Antonelli viene festosamente accolto all'aeroporto dalla sua numerosa famiglia siciliana, capeggiata dall'anziana e volitiva madre. Poi Vinnie si occupa di far comprare a Barney degli abiti eleganti e vuole insegnargli a ballare, ma in un locale notturno due killer tentato di ucciderlo, e solo la prontezza dell'agente nello sparare salva la vita del testimone. Al processo Antonelli rivela tutto ciò che sa, aggiungendo che per testimoniare ha perduto la moglie ed ha dovuto vivere lontano dai parenti. Tornato a Fryburg, Vinnie spinge Barney a dichiarare il suo amore ad Hanna, mentre lui, dopo un breve matrimonio fasullo (perché fatto sotto falso nome), s'innamora seriamente di Crystal Rybak, un'agente di polizia, che lo ricambia. Infine, l'ex mafioso organizza una grande raccolta di bottiglioni vuoti, promettendo che il ricavato servirà a costruire un campo di baseball per i bambini della cittadina: e ciò avviene realmente. Divenuto ormai onesto, dopo un anno Vinnie è il re della festa per l'inaugurazione dello stadio; egli e Crystal hanno già un bambino, e anche Barney ed Hanna sono felici insieme.
  • Durata: 96'
  • Colore: C
  • Genere: COMICO
  • Specifiche tecniche: PANORAMICA A COLORI
  • Produzione: HERBERT BROSS, ANTHEA SYLBERT
  • Distribuzione: WARNER BROS ITALIA (1991) - WARNER HOME VIDEO

CRITICA

Uno spasso. Che condotto avanti in climi quasi frenetici di euforia, tra una girandola continua di lazzi, facezie, scherzi e battute amene, si regge soprattutto sull'interpretazione sempre sopra le righe di Steve Martin nella parte di Vinnie. (Gian Luigi Rondi, Il Tempo) Dopo un avvio statico e noioso, il film prende leggermente quota, ma non si è avuto il coraggio di trasgredire comicamente fino in fondo gli stereotipi del poliziesco. (Alberto Castellano, Il Mattino) Una commedia etnicocriminale che capovolge in comicità tutti i film drammatici sulla mafia italoamericana. (Lietta Tornabuoni. La Stampa)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy