IL ROMANZO DI UN GIOVANE POVERO

ITALIA - 1958
IL ROMANZO DI UN GIOVANE POVERO
Massimo Odiot, marchese di Champcey d'Hauterive, ha ereditato dal padre il titolo altisonante e un mare di debiti. Per vivere e mantenere in collegio la sorellina egli è perciò costretto ad accettare il posto di amministratore presso una ricca famiglia borghese, i Laroque. Nel nuovo ambiente il giovane esercita un fascino al quale non si sottrae Margherita, la bella ed orgogliosa erede dei nuovi padroni. Si innamora di Massimo, ma il conte di Bellavan, che vuole sposarla per mettere le mani sulle sue ricchezze, le fa credere che Massimo la tradisce. Margherita si allontana da lui e si fidanza con il conte. Margherita capisce che Bellavan ha ordito tutta la trama troppo tardi. Si incontra con Massimo in una romantica torre in rovina, nella quale, per errore, essi vengono improvvisamente rinchiusi. Dapprima Margherita crede che lui l'abbia attratta lassù per comprometterla, ma Massimo è disposto a gettarsi dalla torre perché la reputazione della sua compagna sia salva. Uscito sano e salvo per miracolo dalla paurosa avventura, Massimo si dispone a lasciare la villa e, benché Margherita abbia ormai rotto il proprio fidanzamento con Bellavan, resta fedele al giuramento fatto di non sposare la donna che ama fino a che non sarà diventato tanto ricco quanto lei, a meno che Margherita non divenga povera come lui....
  • Durata: 102'
  • Colore: B/N
  • Genere: ROMANTICO
  • Tratto da: ROMANZO OMONIMO DI OCTAVE FEUILLET
  • Produzione: VIRGILO MUZIO PER LA THESEUS FILM (ROMA), DIA PRODUCCIONES (MADRID)
  • Distribuzione: THESEUS - MINERVA FILM

NOTE

- IL ROMANZO DI FEUILLET ERA GIA' STATO PORTATO SUGLI SCHERMI DA BRIGNONE NEL 1943.

- ASSISTENTE ALLA REGIA: ROMOLO GIROLAMI.

CRITICA

"La nota e convenzionale vicenda è stata realizzata in modo da dare particolare risalto ai colpi di scena ed agli elementi sentimentali, che corrispondono ai gusti di pubblici non troppo esigenti. Anche la recitazione segue questo indirizzo". (Segnalazioni Cinematografiche).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy